Contenuto sponsorizzato

''AAA Soreghina cercasi'': l'appello per trovare la madrina della Marcialonga 2020

L'ambasciatrice dell'evento sportivo,  secondo la leggenda ''figlia del Sol'', è Michela Delvai, che ha concluso il suo incarico con la Marcialonga Craft. L'elezione della nuova Soreghina a Tesero alla fine di luglio, candidature aperte

Foto tratte dal sito ufficiale e da Facebook
Pubblicato il - 11 giugno 2019 - 19:12

CAVALESE. "AAA Soreghina 2020 cercasi". Il curioso bando è riportato sul sito della Marcialonga (qui). Chi è la Soreghina? La "figlia del Sol", la madrina che accompagnerà "con il suo sorriso ed entusiasmo" (si legge) le tre competizioni della Marcialonga.

 

Sul sito della famosa competizione, nell'annuncio dell'apertura della raccolta delle candidature, è riportato proprio l'identikit di questa figura: "La Soreghina rappresenta al meglio lo spirito di Marcialonga e del territorio, coi propri valori e tradizioni. I suoi appuntamenti durante l'anno in carica saranno a fianco del comitato organizzatore nei momenti ufficiali, dalla conferenza stampa di Milano agli eventi principali ed è colei che incorona i vincitori sul traguardo".

 

Ancora: "Oltre a questo, la Soreghina ha l'opportunità di stare a stretto contatto con l'organizzazione e i volontari ma anche con atleti, giornalisti e altre realtà sportive internazionali conoscendo tante persone nuove".

 

La Soreghina 2019 è Michela Delvai, la cui esperienza si è conclusa con la Marcialonga Craft del 2 giugno. "Chi sarà il bellissimo sorriso dei prossimi eventi Marcialonga?" chiedono dall'organizzazione. Per presentare la propria candidatura basta inviare il curriculum vitae via email specificando il proprio percorso di studio o lavorativo, le proprie passioni, l'eventuale impegno nello sport e nel volontariato.

 

La serata dell'elezione è in programma a Tesero per martedì 30 luglio nella piazza Nuova durante una delle serate di "Tesero paese da vivere". Itas assicurazioni metterà in palio per la vincitrice un premio in denaro mentre la Magnifica comunità di Fiemme donerà la fascia d'incoronazione e un gioiello.

 

Chiamata anche "figlia del Sol", la Soreghina deve il suo nome da una leggenda, quella della principessa la cui vita dipendeva dal sole. La Soreghina, che durante i periodi bui doveva dormire per non morire, s'innamorò di Occhio della notte, curato dopo un infortunio. Che però, ignorando di essere ascoltato dalla principessa, un giorno raccontò a un amico di essere riconoscente a Soreghina, ma legato sentimentalmente a un'altra principessa, Dolasilla. Per ascoltare attraverso la parete questa rivelazione Soreghina si era però dimenticata del passare del tempo: quando Occhio della notte aprì la porta lei gli cadde tra le braccia senza vita (qui la leggenda completa).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Cronaca
02 dicembre - 19:23
Raffaele Sollecito fu condannato in primo grado nel 2009 e poi definitivamente assolto insieme ad Amanda Knox,  per la morte di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato