Contenuto sponsorizzato

Accende la stufa e scoppia un incendio. I vigili del fuoco demoliscono la canna fumaria e parte del tetto. Un'anziana in ospedale

L'allarme è scattato questa mattina a Cologna, frazione di Pieve di Bono, quando una densa colonna di fumo si è alzata in cielo. In poco tempo la canna fumaria è stata avvolta dalle fiamme per intaccare anche parte della copertura dell'abitazione. Sul posto i pompieri di Pieve di Bono e Tione

Pubblicato il - 31 ottobre 2019 - 13:55

PIEVE DI BONO. Un'anziana ha acceso la stufa per riscaldarsi, ma la canna fumaria è finita in fiamme. Momenti di apprensione in valle del Chiese.

 

L'allarme è scattato questa mattina a Cologna, frazione di Pieve di Bono, quando una densa colonna di fumo si è alzata in cielo. 

 

In poco tempo la canna fumaria è stata avvolta dalle fiamme per intaccare anche parte della copertura dell'abitazione.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, vigili del fuoco di Pieve di Bono, il corpo di Tione, il personale sanitario e le forze dell'ordine.

 

I pompieri hanno messo in sicurezza l'area e quindi hanno avviato le operazioni di spegnimento.

 

Un'attività lunga e delicata, i vigili del fuoco per riuscire a domare l'incendio si sono trovati costretti a demolire la canna fumaria e tagliare parte del tetto dell'edificio.

 

Terminata l'operazione, i pompieri hanno avviato la bonifica e quindi hanno verificato la stabilità dell'edificio. L'intervento si è concluso intorno alle 10.30.

 

L'anziana residente è stata, invece, portata all'ospedale di Tione per accertamenti e approfondimenti al fine di escludere eventuali intossicazioni da monossido di carbonio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 16:13

La Polizia locale ha voluto ribadire la propria posizione. Lo skateboard era dotato di motore elettrico, motivo per cui assumeva le caratteristiche di veicolo a motore per il quale il codice della strada richiede l’obbligo di immatricolazione, con rilascio del relativo certificato di circolazione

01 ottobre - 08:43

L’allarme è scattato nel pomeriggio ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto per Michele Paolazzi non c’era più nulla da fare. Il 37enne è deceduto dopo essere stato colpito da un malore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato