Contenuto sponsorizzato

Aizza il cane contro i carabinieri, ubriaco aveva aggredito la compagna

Uno dei militari è stato morsicato alla coscia dal cane. L'uomo, un 35enne trentino, è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e guida in stato di ebbrezza

Pubblicato il - 10 gennaio 2019 - 10:50

STORO. Ubriaco aggredisce la convivente e poi scappa con l'auto. Individuato dai Carabinieri prima di essere immobilizzato cerca di difendersi con il proprio cane e uno dei militari viene morsicato.

 

Il fatto è successo nella mattinata di ieri e a finire nei guai è stato un ragazzo 35enne trentino arrestato per violenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e guida in stato di ebbrezza.

 

A chiedere aiuto ai carabinieri è stata la convivente che da un appartamento che si trova nel comune di Storo ha chiamato il 112  per spiegare  di essere stata aggredita dal 35enne e di averlo poi visto allontanare con l'auto.

 

Poco dopo il veicolo è stato intercettato da una pattuglia di Pieve di Bono nella frazione di Baitoni nel comune di Bondone. Alla vista delle forze dell'ordine l'uomo è sceso dal mezzo e si è dato alla fuga. Dopo essere stato raggiunto, però, ha aizzato il proprio cane contro i carabinieri e uno di questi è stato morsicato alla coscia.

 

Alla fine gli operanti sono riusciti a immobilizzarlo e sottoposto all'alcol test è risultato che il 35enne aveva superato abbondantemente i limiti di legge. La convivente ha sporto querela dalla quale è risultata chiara la consumazione del reato di maltrattamenti in famiglia.

 

L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Verona a disposizione dell'autorità giudiziaria

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 gennaio - 17:39

Le Stelle alpine prendono in considerazione l'ultima analisi di Bassi, il quale ha esaminato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss. La lettera del segretario politico del Patt: "Il governo della Provincia è in qualche modo responsabile del ritardo nella comunicazione dei dati a Roma? E se così non fosse cosa intende fare, presidente Fugatti, per correre ai ripari e ripristinare la verità?"

18 gennaio - 17:45

Nelle ultime 24 ore analizzati 708 tamponi. Sono stati comunicati altri 14 decessi a causa di Covid-19. Trovati 56 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici, confermate 57 positività riscontrate nei giorni scorsi. Sono 107 le guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato