Contenuto sponsorizzato

Aizza il cane contro i carabinieri, ubriaco aveva aggredito la compagna

Uno dei militari è stato morsicato alla coscia dal cane. L'uomo, un 35enne trentino, è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e guida in stato di ebbrezza

Pubblicato il - 10 gennaio 2019 - 10:50

STORO. Ubriaco aggredisce la convivente e poi scappa con l'auto. Individuato dai Carabinieri prima di essere immobilizzato cerca di difendersi con il proprio cane e uno dei militari viene morsicato.

 

Il fatto è successo nella mattinata di ieri e a finire nei guai è stato un ragazzo 35enne trentino arrestato per violenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e guida in stato di ebbrezza.

 

A chiedere aiuto ai carabinieri è stata la convivente che da un appartamento che si trova nel comune di Storo ha chiamato il 112  per spiegare  di essere stata aggredita dal 35enne e di averlo poi visto allontanare con l'auto.

 

Poco dopo il veicolo è stato intercettato da una pattuglia di Pieve di Bono nella frazione di Baitoni nel comune di Bondone. Alla vista delle forze dell'ordine l'uomo è sceso dal mezzo e si è dato alla fuga. Dopo essere stato raggiunto, però, ha aizzato il proprio cane contro i carabinieri e uno di questi è stato morsicato alla coscia.

 

Alla fine gli operanti sono riusciti a immobilizzarlo e sottoposto all'alcol test è risultato che il 35enne aveva superato abbondantemente i limiti di legge. La convivente ha sporto querela dalla quale è risultata chiara la consumazione del reato di maltrattamenti in famiglia.

 

L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Verona a disposizione dell'autorità giudiziaria

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 05:01

Il governatore del Trentino intende incontrare il ministro pentastellato, che aveva impugnato il ddl lupo della precedente giunta provinciale, per avviare un confronto e risolvere le criticità. Dorfmann: "Dicotomia tra le aree di montagna e le zone rurali da un lato contro le popolazioni metropolitane dal maggior peso elettorale e che non comprendono le nostre difficoltà dall'altro"

18 gennaio - 11:57

Entrambe sono state trasportate all'ospedale Santa Chiara fortunatamente con ferite lievi. Sul posto i carabinieri e i vigili del fuoco 

18 gennaio - 11:07

A prendere fuoco una lampada o una presa sul balcone, poi gli scuri e il tetto della mansarda. Il comandante Acler: ''Per spegnere l'incendio al lavoro circa 60 uomini. Alle 23 sopralluogo con la termocamera''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato