Contenuto sponsorizzato

Ape e Vespa si scontrano. Due giovanissimi portati in ospedale

L'incidente è avvenuto questa mattina poco dopo le 7.30 tra Lavis e Nave San Rocco all'altezza del benzinaio Q8

Pubblicato il - 20 giugno 2019 - 12:41

LAVIS. Un impatto violento e due giovani minorenni, un 16enne e un 17enne, sono finiti all'ospedale dopo che si sono scontrati mentre guidavano un Ape e una Vespa. Lo scontro è avvenuto questa mattina poco dopo le 7.30 sulla Statale 12 tra Lavis e Nave San Rocco.

 

La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio delle forze dell'ordine giunte immediatamente sul posto dopo l'allarme ma dalle prime ricostruzioni l'Ape Piaggio sarebbe stata in uscita dal distributore di benzina Q8 posizionato poco dopo il mobilificio Tramontin di Lavis. Nel frattempo stava sopraggiungendo una Vespa Piaggio e i due giovani non sono riusciti ad evitare l'impatto.

 

Lo scontro, come detto, è stato piuttosto forte e a riportare i danni maggiori è stato il motorino che si è distrutto nella parte posteriore. Subito sono stati allertati i soccorsi. Sul posto si è portato il personale sanitario con due ambulanze oltre ai vigili del fuoco di Lavis e la polizia locale di Lavis.

 

I pompieri si sono occupati della pulizia strada e di assicurare il corretto scorrere della viabilità che non ha subito particolari disagi visto che entrambi i mezzi si trovavano molto vicini al ciglio della strada. La polizia locale si è occupata di ricostruire la dinamica dello scontro mentre i due giovani, un 17enne e un 16enne, sono stati portati all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 11:51

La nuova ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2021. Nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico c'è il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 5. Stabilito anche divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo

21 ottobre - 11:44

Un bilancio delle ultime 24 ore aggravato dai 2 morti che porta il totale delle vittime da inizio epidemia a 296 persone, mentre i positivi salgono a 5.302 casi. Il rapporto contagi/tamponi al 10%, una persona testata ogni 10 è risultata infetta, un trend simile a quello di Trento

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato