Contenuto sponsorizzato

Attentato in Iraq, cinque militari italiani feriti, tre gravi e un soldato ha perso una gamba

Un ordigno rudimentale è scoppiato al transito di un team misto di forze speciali che rientrava da Kirkuk. I cinque militari sono stati subito soccorsi, evacuati dagli elicotteri degli Usa e portati all'ospedale di Baghdad

Pubblicato il - 10 novembre 2019 - 20:54

KIRKUK (Iraq). Questa mattina si è verificato un attentato esplosivo in Iraq contro militari italiani di ritorno da una missione in zona Kirkuk. Il bilancio è di cinque feriti, tre dei quali in condizioni gravi, ma nessuno in pericolo di vita. 

 

Un militare ha perso una gamba, come riferito dal comandante interforze, Nicola Lanza de Cristoforis, a Rai News 24, mentre un altro ha subito gravi lesioni interne e il terzo ha riportato danni al piede.

 

Un ordigno esplosivo rudimentale, nascosto sotto il terreno, è detonato intorno alle 11 locali al passaggio di un team misto di Forze speciali italiane. Due feriti sono del nono reggimento d'assalto paracadutisti Col Moschin dell'Esercito, mentre altri tre appartengono al Gruppo operativo incursori Comsubin della Marina militare. Il team faceva parte della Task force 44 che stava svolgendo attività di addestramento in supporto alle forze speciali dei Peshmerga impegnate nella lotta all'Isis. 

 

I cinque militari sono stati subito soccorsi, evacuati con elicotteri Usa e trasportati nell'ospedale americano di Baghdad. I soldati erano a bordo di un mezzo corazzato che ha salvato loro la vita. Le famiglie sono già state informate e l'ambasciatore italiano in Iraq, Bruno Antonio Pasquino, nel corso di un collegamento con RaiNews24, ha riferito che domani si avranno maggiori informazioni sullo stato di salute dei feriti.

Si susseguono le dichiarazioni di vicinanza delle più alte cariche dello Stato, così come degli schieramenti politici in modo trasversale, mentre la Procura di Roma intanto ha aperto un fascicolo per attentato con finalità di terrorismo e lesioni gravissime. L'indagine è coordinata dall'aggiunto con delega all'antiterrorismo Francesco Caporale. Il 12 novembre, tra soli due giorni, ricorre il sedicesimo anniversario dell'attentato di Nassiriya del 2003, che costò la vita a 19 italiani.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 giugno - 11:37

Voluto nel 2017 e finanziato con 2 milioni di euro, al progetto Spazio Argento (dedicato alla cura e all'assistenza degli anziani soprattutto a domicilio che in questi mesi sarebbe servito eccome) erano stati sottratti 1,5 milioni e si era ritardato con l'avvio trascinandolo fino a gennaio 2020. Con il coronavirus tutto si è fermato ma ora i sindacati esigono di essere coinvolti: ''Non è accettabile che una riforma di tale portata venga gestita senza il coinvolgimento e l'apporto di tutte le parti sociali, compresi i sindacati dei pensionati''

06 giugno - 06:03

Fugatti ha annunciato in conferenza stampa che la riapertura delle scuole materne sarà l'8 di giugno. Molte critiche sono arrivate dalla Federazione delle Scuole Materne che aveva impostato un programma di riaperture iniziando con delle realtà pilota nei mesi di luglio e agosto ma tutte le discussioni fatte anche con la Pat e l'assessorato sono saltate con l'annuncio del presidente

05 giugno - 15:26

Il "Conto rifugio" è l'ultimo prodotto finanziario lanciato sul mercato da Mediocredito, un'iniziativa che vuole raccogliere, proteggere e far rendere il risparmio e contestualmente iniettare sul tessuto trentino il credito necessario a sostenere e finanziarie infrastrutture e sviluppo del Trentino. Il direttore Pelizzari: ''Ottima risposta dai cittadini, prevediamo anche sportello fisico dedicato"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato