Contenuto sponsorizzato

''Attenzione, in quota c'è ancora neve'', l'appello del Soccorso alpino dopo aver recuperato due turiste rimaste bloccate

L'intervento è avvenuto oggi sul Lagazuoi. Le due trentunenni australiane raggiunta quota 2.700 si sono trovate in difficoltà per la neve

Pubblicato il - 10 giugno 2019 - 19:29

CORTINA D'AMPEZZO. ''Attenzione, c'è ancora neve in quota''. Questo l'appello lanciato sui social dal Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi dopo aver recuperato due ragazze australiane rimaste bloccate sul sentiero Kaiserjäger a quota 2.700 metri sul Lagazuoi. Alle 13.10 circa, infatti, la centrale del 118 è stata allertata per l'intervento. 

 

Partite dal Passo Valparola, le due turiste, entrambe trentunenni australiane, stavano risalendo il Sentiero attrezzato dei Kaiserjäger, ma arrivate a circa 2.700 metri non sono più riuscite a proseguire per la presenza di neve che ricopriva il sentiero, di fatto creando degli scivoli verso il vuoto. Compresa la gravità della situazione e dopo aver già superato alcuni accumuli di neve le due ragazze si sono rese conto del fatto che anche tornare indietro sarebbe potuto essere troppo rischioso e così hanno chiamato i soccorsi. 

 

Ricevute le coordinate Gps, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore si è diretto nel punto indicato, che però si è rivelato errato. Dopo una ricognizione, l’equipaggio è riuscito a individuare le due trentunenni tra le rocce e la neve. A quel punto, una volta calato per 20 metri il verricello, il tecnico di elisoccorso le ha assicurate e imbarcate per farle salire a bordo dell'elicottero e riportarle al Passo Valparola.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

21 ottobre - 17:18

Il primo a prendere questa decisione di assoluto buon senso (visto che l'anima di questi eventi è costruita sulla logica dell'assembramento, della convivialità e della presenza di tanti turisti) è stato il sindaco di Trento Franco Ianeselli. Attaccato dalla maggioranza leghista che governa la Provincia poco dopo è stato seguito da Kompatscher e da tutto l'Alto Adige. Oggi la decisione ufficiale del sindaco Sboarina 

21 ottobre - 17:23

I casi in Lombardia sono raddoppiati rispetto a ieri e sono decedute 20 persone, mentre il rapporto contagi/tamponi si attesta all'11%. Un'osservata speciale è Milano che ha fatto segnare 1.800 nuovi infetti. Anche a Verona saltano i Mercatini di Natale. Probabili misure restrittive del governo per il fine settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato