Contenuto sponsorizzato

Cade dalle scale di casa e muore. La Valsugana piange la fotografa Maria Pia Valcanover Natali

Volto noto a Pergine e Levico, dove ha aperto con il marito e gestito per anni i negozi di fotografia. L'attività, nata nel 1965, rimane in mano ai tre figli Nicola, Stefano e Tania

Pubblicato il - 23 gennaio 2019 - 10:51

TRENTO. Una tragica caduta dalle scale ha strappato all'affetto della sua famiglia Maria Pia Valcanover Natali. A piangere la sua grande passione e bravura è tutta la Valsugana, che perde una grande fotografa.

 

Maria Pia Valcanover Natali è stata infatti una delle prime donne in Trentino ad appassionarsi alla fotografia, divenuta poi anche il suo lavoro. A rubare scatti alla vita di tutti i giorni (moltissimi ad esempio i matrimoni, le cresime, i battesimi che ha immortalato) ha iniziato nel 1964. E da allora, anche dopo la pensione, non si è mai più separata dalla sua macchina fotografica.

 

Nel 1965 l'apertura del primo negozio a Pergine con il marito, nel 1972 il trasloco dell'attività dietro il municipio di Pergine, poi in via Pennella. Degli stessi anni l'apertura del negozio di Levico.

 

Sempre al passo con i tempi, Maria Pia Valcanover Natali è stata una dei primi professionisti in Trentino, negli anni Novanta, a dotarsi delle macchine per lo sviluppo in un'ora. Aggiornatissima, poi ha vissuto anche il passaggio dalla tecnica fotografica analogica alla tecnologia digitale.

 

A proseguire l'attività della signora Maria Pia, con una passione analoga a quella della madre, sono ora i figli Nicola, Stefano e Tania.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 11:54

Il 13 novembre l'ultimo episodio con la ragazza finita in ospedale per una frattura composta dell’orbita oculare. All'arrivo degli agenti della polizia la giovane ha cominciato a raccontare cosa sono stati i 4 anni passati con quel 39enne imprenditore agricolo trentino ed è scattata la denuncia

03 dicembre - 11:43

Crescono i numeri del contagio in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore i positivi sono stati 460 (sommando i 374 dei molecolari e gli 86 con gli antigenici), 16 i decessi. Anche negli ospedali la situazione continua a essere critica: 280 i ricoverati nelle strutture pubbliche, 148 in quelle private e 35 in terapia intensiva

02 dicembre - 19:20

L'uomo è residente nel feltrino. L'episodio è avvenuto nel 2018 e dopo essere stato individuato è stato portato in tribunale. Nelle scorse ore la condanna 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato