Contenuto sponsorizzato

Caos neve sulle strade. Valsugana in difficoltà, vigili del fuoco allertati in molti territori

La neve sta scendendo in maniera copiosa anche nei fondovalle. Tante le auto in difficoltà e che cercano di montare le catene. Anche a Trento strade imbiancate 

Pubblicato il - 27 gennaio 2019 - 21:26

TRENTO. Valsugana bloccata come molte altre strade della provincia. La neve sta scendendo in maniera copiosa in tutto il Trentino anche a fondovalle e si registrano molti disagi sulle strade. Anche in città a Trento molte le auto in difficoltà e in tanti sono fermi a bordo strada per montare le catene. Ed è esattamente quel che sta succedendo anche sulle vie principali del territorio.

 


 

Sulla ss47 si viaggia, praticamente, solo sulla corsia di sorpasso perché molte auto si sono messe a bordo strada (nell'immagine la situazione intorno alle 21 direzione Pergine dopo la galleria), occupando anche la carreggiata di destra, per mettere le catene o perché incapaci di proseguire la marcia alcune anche senza le gomme da neve. Piccoli incidenti si stanno verificando anche in centro città. Un tamponamento ha bloccato per alcuni minuti, intorno alle 21, Corso Tre Novembre per un tamponamento avvenuto all'altezza del Ponte dei Cavalleggeri.

 

 

Molti i corpi dei vigili del fuoco che sono stati allertati per aiutare nello sgombero strade e per assistere le auto in difficoltà. Si consiglia di evitare di mettersi in viaggio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 dicembre - 15:05

Per il governatore veneto, dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali non ha una razio sostenibile. Nelle ultime 24 ore sono stati circa 3700 i nuovi contagi in Veneto, 83 le persone decedute 

04 dicembre - 12:02

La Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta ha deciso di aderire all'iniziativa lanciata dalla Südtiroler Heimatbund, associazione separatista, in vista del tradizionale appuntamento dell'8 dicembre, quando al cimitero di Appiano si commemora il primo capo del Bas Sepp Kerschbaumer. Al posto della cerimonia, una campagna di manifesti ha portato anche a Trento il ricordo ambiguo della figura che diede avvio al terrorismo sudtirolese

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato