Contenuto sponsorizzato

Cede una porzione della piazza, i pompieri e le forze dell'ordine transennano e isolano l'area

L'allerta è scattata intorno alle 10.30 a Taio in Val di Non, dove una porzione della pavimentazione è sprofondata. Il terreno ha avuto un cedimento, fortunatamente solo di piccole dimensioni, nel pieno centro abitato noneso a sud della piazza San Vittore

Di L.A. - 25 giugno 2019 - 13:21

PREDAIA. Una voragine si è aperta in piazza. L'allerta è scattata intorno alle 10.30 a Taio in Val di Non, dove una porzione della pavimentazione è sprofondata

 

Il terreno ha avuto un cedimento, fortunatamente solo di piccole dimensioni, nel pieno centro abitato noneso a sud della piazza San Vittore.

 

A lanciare l'allarme alcuni cittadini, che hanno notato l'apertura e quindi hanno interessato il Numero unico di emergenza. Fortunatamente nessuno si è ferito o inciampato nella voragine. 

 

Immediato l'intervento di tecnici, operai, vigili del fuoco di zona e delle forze dell'ordine per mettere in sicurezza l'area e capire le ragioni di quanto possa essere successo.

 

Non è ancora chiaro cosa abbia potuto portare all'apertura della voragine e sono in corso le analisi del servizio geologico della Provincia di Trento.

 

La zona è chiusa al transito, i pompieri e le forze dell'ordine hanno, infatti, transennato e isolato l'area, mentre i tecnici e gli operai sono in fase di verifica della stabilità dell'intera superficie in piazza per evitare ulteriori cedimenti.

 

La situazione è sotto controllo e la macchina dei soccorsi presidia l'area in attesa di definire le cause del cedimento e trovare una soluzione per pianificare i lavori di sistemazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 luglio - 07:59

Proviamo a smontare un po' di dubbi e perplessità sull'incredibile vicenda che riguarda la fuga dell'orso scappato nella notte tra domenica e lunedì dal recinto del Casteller superando recinti elettrificati e dandosi alla macchia senza radiocollare. Ieri, poi, è spuntata una foto di lui in Marzola dove non ci sono mai stati né orsi né lupi ma la realtà è spesso più incredibile della fantasia soprattutto se alla base c'è una figuraccia tanto grande

16 luglio - 22:30

Il plantigrado non avrebbe più vie di fuga e il ministro, che a poche ore dalla fuga ha diffidato la Provincia dall'abbatterlo, chiede nuovamente al presidente Maurizio Fugatti di non uccidere l'animale: "E' un animale braccato e riuscirete a prenderlo ma non sparate. Io mi sto attivando al massimo delle mie competenze per evitare un Daniza2"

16 luglio - 19:29

La settimana scorsa il vicepresidente della circoscrizione di Gardolo, il leghista della prima ora Pacifico Mottes, ha ufficializzato la sua uscita del partito. Il segretario Bisesti: "Per l'affetto sincero che provo per lui non commento". Malumori ci sarebbero però anche in altre zone del territorio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato