Contenuto sponsorizzato

Circoncisioni rituali, arrestato un medico. Diagnosticava patologie false e si faceva pagare 300 euro. Coinvolti bambini da 7 a 14 anni

L'operazione dei Nas di Trento. Il medico è originario di Trento ma lavora all'ospedale di Bolzano. Sono 14 i casi individuati nel corso delle indagini  

Pubblicato il - 18 maggio 2019 - 11:29

BOLZANO. Chiedeva 300 euro “in nero” a paziente ed eseguiva delle circoncisioni rituali su minori attestando falsamente che l’intervento chirurgico fosse necessario a seguito di diagnosi di “fimosi serrata” ovvero “prepuzio esuberante e fimosi”.

 

I carabinieri del Nas di Trento hanno notificato ieri mattina ad un medico, originario di Trento ma operativo a Bolzano, la misura degli arresti domiciliari. E' ritenuto responsabile dei reati di peculato, falsità ideologica e truffa aggravata ai danni del Servizio Sanitario dello Provincia Autonoma di Bolzano. Il nome, uscito oggi sulla stampa, è Paolo Girardi. Ovviamente è bene chiarire che le accuse sono ancora tutte da verificare.

 

La misura restrittiva si è resa necessaria, spiegano in una nota i Carabinieri, perchè il medico si è “attivamente adoperato per inquinare le fonti di prova e suggerire ai propri utenti versioni forvianti dei fatti da fornire agli inquirenti”.

 

Le indagini hanno portato alla luce 14 casi su ragazzi di 7 e 14 anni. Secondo le accuse raccolte per l'operazione il medico si faceva consegnare arbitrariamente dai familiari, per ciascun paziente, un importo di circa 300 euro. Le famiglie sono state sentite dagli investigatori e in molti avrebbero confermato quello che è avvenuto e la consegna di denaro.

 

L’indagine trae origine da una attivazione della Direzione Ospedaliera, avviata a seguito di varie segnalazioni interne sulla condotta anomala del professionista. Le operazioni delle forze dell'ordine hanno visto il coinvolgimento di diverse stazioni dei carabinieri dell’Alto Adige e con il Reparto Operativo del comando provinciale dei Carabinieri di Bolzano.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, sabato sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato