Contenuto sponsorizzato

Compra patente e carta d'identità false ma viene fermato in treno, arrestato un 37enne

L'uomo ha spiegato agli agenti di aver acquistato i documenti in Polonia per poi spostarsi in Germania dove con i documenti falsi era riuscito a registrarsi quale cittadino comunitario

Pubblicato il - 19 settembre 2019 - 09:32

BOLZANO. Aveva acquistato dei documenti falsi e era poi salito sul treno Ec81 che da Monaco porta a Bologna. A finire nei guai è stato un cittadino dell’Azerbaigian di 37 anni.

 

L'uomo è stato fermato per un controllo a bordo del treno. Alla richiesta da parte degli agenti dei documenti, ha presentato una carta di identità bulgara che destava sospetti sulla autenticità. Gli operatori lo hanno quindi accompagnato in Commissariato dove, a seguito di più approfonditi accertamenti svolti anche a mezzo di apparecchiature tecniche, si è appurato la totale falsità del documento.

 

L'uomo è stato trovato in possesso anche di una patente bulgara totalmente falsa.

 

A fronte delle contestazioni l'uomo ha quindi spiegato agli agenti di aver acquistato i documenti in Polonia per poi spostarsi in Germania dove con i documenti falsi era riuscito a registrarsi quale cittadino comunitario avente diritto alla libera circolazione nell’ambito dell’Unione Europea.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 12:19

Gli autonomisti presentano una mozione per aderire al Manifesto della comunicazione non ostile: “In questo periodo di forte conflittualità è tempo di arginare la dilagante violenza verbale che coinvolge anche alcuni esponenti della politica, speriamo che la nostra proposta venga condiviso anche dalla Giunta”

27 febbraio - 05:01

Aderiscono al Fondo di solidarietà circa 8.700 aziende trentine per circa 54 mila lavoratrici e lavoratori tra scuole e asili, comparto del turismo, commercio e servizi. Grosselli: "Si possono garantire le integrazioni salariali e l'utilizzo della cassa integrazione. Vale anche per stagionali e contratti a tempo determinato"

26 febbraio - 16:32

All’Università di Trento un gruppo del CIMeC ha scoperto che il cervello usa le stesse aree e gli stessi schemi per orientarsi nello spazio fisico e in quello delle idee. Lo studio, che per la prima volta dà evidenza empirica all’uso di mappe spaziali simili per i luoghi e per i concetti, è stato pubblicato dalla rivista “Journal of Neuroscience”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato