Contenuto sponsorizzato

Da pochi giorni aveva avuto un bimbo e il contratto a tempo indeterminato. Morto per un malore autista di Trentino trasporti

Gianni Facchinelli stava facendo un turno ''spezzato'' ed era da poco rientrato a casa quando si è sentito male. Amici, colleghi e azienda lo ricordano come una persona buona e sempre disponibile. Lascia moglie e due bimbi piccoli

Pubblicato il - 14 dicembre 2019 - 12:16

TRENTO. Era da pochi giorni diventato papà, per la seconda volta, e contemporaneamente aveva ottenuto il contratto a tempo indeterminato. Insomma stava finendo davvero nel migliore dei modi questo 2019 per Gianni Facchinelli, autista di Trentino trasporti. Classe 1978 aveva già un altro bimbo piccolo e giovedì era rientrato a casa durante l'interruzione di un turno di lavoro.

 

Stava facendo il cosiddetto turno ''spezzato'' quel giorno e dopo aver fatto la prima tranche era rientrato dalla sua famiglia per poi, da programma, riprendere dopo poche ore. E invece all'improvviso si è sentito male. Un malore fulminante. Subito sono stati allertati i sanitari e l'uomo è stato portato in ospedale d'urgenza. Al Santa Chiara di Trento è stato fatto il possibile ma purtroppo, per lui, non c'è stato niente da fare.

 

Una tragedia terribile. Gianni aveva avuto da pochi giorni un secondo bambino nato a fine novembre del quale era contentissimo e che aveva già portato a far ''conoscere'' ai colleghi. E poi dal primo di dicembre il suo contratto a tempo determinato era stato convertito in indeterminato. Un grande risultato che avrebbe dato a lui e alla sua famiglia sicurezza e stabilità. Colleghi e azienda, che lo ricordano con affetto come un uomo buono e sempre disponibile, si stanno già muovendo per non lasciare sola la famiglia dopo un lutto tanto grave e inaspettato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 gennaio - 21:08

I sindacati intervengono dopo che la Provincia a trazione leghista è uscita nuovamente sconfitta in tribunale per quanto riguarda il criterio di almeno 10 anni di residenza per accedere alle case Itea. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Solo una Giunta come quella trentina poteva concepire una misura così indegna. La Pat disapplichi la norma o dovranno pagare la sanzione di tasca propria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato