Contenuto sponsorizzato

Diecimila galline sono morte soffocate, nei capannoni non funzionava il sistema di ricambio d'aria. Denunciato l'allevatore

E' successo nel bresciano nella zona di Franciacorta. Le galline sono rimaste senza riciclo di aria e sono morte per asfissia

Pubblicato il - 24 agosto 2019 - 12:46

ISEO. Un allevatore nel bresciano è stato denunciato per il reato di uccisione di animale, previsto all'art. 544 bis del codice penale. Il motivo sta nel fatto che oltre 10 mila galline che aveva nella sua azienda agricola, sono morte per soffocamento.

 

La terribile scoperta in Franciacorta è stata fatta dai Forestali nel corso di alcuni controlli. Dalle prime indagini, si è scoperto che i sistemi di allarme per problemi simili non erano stati predisposti all'interno dello stabile dove si trovavano le galline.

 

Questo non ha permesso di segnalare i problemi al sistema di aerazione forzata all'interno dei capannoni.

 

Le galline sono rimaste quindi senza riciclo di aria e sono morte per asfissia. L'allevatore oltre ad essere denunciato e a rischiare ora diversi anni i reclusione, ha ricevuto una multa di 3 mila euro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 19:10
Vertice tra Provincia, Upipa e Spes per l’analisi delle richieste che sono arrivate dal mondo delle case di riposo. L'assessora Stefania [...]
Cronaca
18 giugno - 18:58
Il sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige incassa una vittoria (''parziale'') sul fronte della condotta antisindacale da parte della [...]
Cronaca
18 giugno - 16:15
Lo ha annunciato il ministero per la Salute prolungando anche le misure di ingresso da India Bangladesh e Sri Lanka
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato