Contenuto sponsorizzato

Donna rinchiusa in un cassone di mele per 14 giorni, l'imprenditore patteggia due anni e 9 mesi

La vicenda risale all'agosto del 2018. A finire davanti il giudice un imprenditore altoatesino. L'uomo nei 14 giorni di prigionia le concedeva soltanto una bottiglietta d'acqua e una mela al giorno

Pubblicato il - 03 ottobre 2019 - 18:33

VERONA. Ha patteggiato due anni e nove mesi di reclusione l'imprenditore altoatesino accusato di sequestro di persona che ha visto come vittima una bracciante polacca.

 

La grave vicenda risale all'agosto del 2018 e vede coinvolti l'aguzzino, un 53enne originario di Bolzano e una donna di 44 anni arrivata in Italia dalla Polonia per la raccolta delle mele, rinchiusa dall'uomo in un cassone per la frutta per due settimane.

 

La donna lavorava nell'azienda agricola e la decisione di imprigionarla è stata conseguente ad un litigio.

 

L'uomo nei 14 giorni di prigionia le concedeva soltanto una bottiglietta d'acqua e una mela al giorno.

 

La scoperta del terribile sequestro era avvenuta a Sommacampagna, nei filari che costeggiano l'autostrada. Alcuni operai di passaggio avevano sentito le grida e avevano immediatamente chiamato le forze dell'ordine.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
17 giugno - 07:52
Il rifugio Coronelle è nuovamente tornato sotto i riflettori perché su di lui aleggia la triste eventualità che possa essere totalmente [...]
Cronaca
17 giugno - 06:01
L'analisi di tutti i dati della campagna vaccinale per fasce d'età e il confronto con la settimana precedente. La Pat ora deve concentrare [...]
Cronaca
17 giugno - 08:59
Sono arrivate nelle scorse ore le nuove nomine dell'arcivescovo di Trento Tisi. Si tratta dei nuovi ruoli che i sacerdoti avranno sul nostro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato