Contenuto sponsorizzato

Dopo le esplosioni l'incendio, sotto i Portici di Merano: due pompieri restano feriti

Dura lotta dei vigili del fuoco meranesi e delle località limitrofe contro le fiamme divampate all'ultimo piano della centrale via Portici 105, a Merano. L'immediato intervento, lungo e complicato, si è concluso con un bilancio di sette evacuati, due lievi intossicazioni e due vigili feriti. Ingenti i danni alle case

FOTO FF MERAN//David Ceska
Di Davide Leveghi - 13 agosto 2019 - 09:27

MERANO. Si è concluso con un bilancio di due intossicati lievi e due vigili del fuoco feriti, oltre ad ingenti danni, l'incendio che ieri ha tenuto in apprensione gli abitanti della centralissima via Portici a Merano. Scaturite da due esplosioni, che secondo le testimonianze sarebbero state udite ravvicinate, le fiamme si sono propagate dall'ultimo piano di un edificio posto sul lato del fiume, dopo che nell'aria si era diffuso un odore acre e si era alzata una densa colonna di fumo.

 

Immediato l'intervento dei vigili del fuoco di Maia Bassa, Maia Alta e Quarazze, intervenuti massicciamente con autopompa, autoscala e altri mezzi per evacuare gli abitanti e domare le fiamme. Sono stati circa 70 gli agenti impegnati nelle complicate operazioni di spegnimento, il tutto mentre la via, cuore pulsante della città del Passirio, traboccava di turisti e meranesi, rimasti assiepati e curiosi lungo i transennamenti. Sette sono state infine le persone evacuate.

 

Accorsi sul posto anche forze dell'ordine e medici. Nelle difficili fasi dello spegnimento, sono stati due i pompieri feriti, riportanti lievi lesioni. Particolarmente gravi i danni al giroscale e agli appartamenti. In corso le indagini per determinare le cause dell'incendio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 13:55

Diverse le valanghe, due in particolare di grandi dimensioni, che sono piombate sulla carreggiata lungo la strada statale 42, diversi i veicoli sfiorati, mentre due vetture sono state centrata dallo scivolamento della neve dalla rampa dell'arteria

15 novembre - 13:25

Situazione difficile anche in Alto Adige, quasi tutti i passi sono stati chiusi per ragioni di sicurezza. Il grado di pericolosità per quanto riguarda le valanghe è stato portato al livello forte, il quarto su una scala di cinque. Dalle 21 di ieri sera l'autostrada del Brennero in direzione Nord, a partire da San Michele all'Adige, sarà percorribile lungo una sola corsia di marcia

15 novembre - 11:36

L'incidente è avvenuto questa mattina ed ha comportato alcuni problemi al traffico. Sul posto i vigili del fuoco, soccorsi sanitari e io carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato