Contenuto sponsorizzato

Dormono nel bosco dopo il rave party: in cento bloccati nelle automobili dalla neve

Difficile intervento dei vigili del fuoco volontari di Mori e di Ronzo Chienis. Bloccati in oltre 20 centimetri di neve anche dei camper

Pubblicato il - 06 maggio 2019 - 10:15

MORI. Un rave in val di Gresta, poi il programma era quello di trascorrere la notte in automobile per ripartire la giornata dopo. Ma domenica mattina si sono svegliati bloccati dalla forte nevicata. In un centinaio sono stati messi in salvo dai vigili del fuoco volontari.

 

È successo sul Doss Alt (Pennone). Sabato la serata (e nottata) di ballo e divertimento nei boschi, domenica mattina l'amara sorpresa.

Le persone che si erano messe a dormire in automobile nella natura, con l'intento forse di ripartire una volta svegli. Alcuni indossavano vestiti leggeri (c'era ad esempio chi indossava i pantaloncini corti). Ma al mattino si sono ritrovati in una ventina abbondante di neve fresca, bloccati nelle e con le loro vetture.

 

Tra i mezzi presenti anche dei camper, anch'essi sommersi e bloccati dalla neve.

A liberare la zona (dove si trova anche il Maso Naranch) sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Mori e di Ronzo Chienis. Una ventina abbondante di uomini hanno lavorato senza sosta fino alle 15.30 del pomeriggio per mettere in salvo le persone, rimuovere e spostare le automobili.

 

Difficile l'intervento sui camper. Un super lavoro per i vigili del fuoco portato a termine con successo: le persone sono state salvate e i mezzi sbloccati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato