Contenuto sponsorizzato

Evacuata la piscina a Levico con tanti bambini per una fuga di gas

Tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Levico che sono riusciti a trovare l'origine della fuga nel locale caldaia. Sul posto anche i tecnici comunali e quelli di NovaReti. Operazione in corso, ma non c'è alcun pericolo

Di L.A. - 09 febbraio 2019 - 13:33

LEVICO. La piscina a Levico è stata evacuata per una fuga di gas. L'allarme è scattato intorno alle 12.30 e sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco di zona.

 

La segnalazione è arrivata da alcuni cittadini allarmati da un forte odore in viale Lido nei pressi del polo comunale. 

 

A quel punto i pompieri, comandati da Ezio Achler, sono arrivati tempestivamente sul luogo per mettere in sicurezza l'area e rilevare l'origine della fuga di gas.

 

La piscina, vista anche la presenza di tanti bambini, è stata fatta evacuare in via precauzionale, mentre i vigili del fuoco hanno trovato la falla, localizzata all'interno del locale caldaia.

 

Nel frattempo anche i tecnici della piscina e di NovaReti hanno raggiunto l'edificio per avviare le verifiche necessarie e risolvere la fuga di gas.

 

Non c'è nessun pericolo, ma l'operazione è ancora in corso e ci vorranno alcune ore per riparare i macchinari, effettuare le prove necessarie, arieggiare i locali e ristabilire definitivamente la normalità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato