Contenuto sponsorizzato

Evacuata la piscina a Levico con tanti bambini per una fuga di gas

Tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Levico che sono riusciti a trovare l'origine della fuga nel locale caldaia. Sul posto anche i tecnici comunali e quelli di NovaReti. Operazione in corso, ma non c'è alcun pericolo

Di L.A. - 09 febbraio 2019 - 13:33

LEVICO. La piscina a Levico è stata evacuata per una fuga di gas. L'allarme è scattato intorno alle 12.30 e sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco di zona.

 

La segnalazione è arrivata da alcuni cittadini allarmati da un forte odore in viale Lido nei pressi del polo comunale. 

 

A quel punto i pompieri, comandati da Ezio Achler, sono arrivati tempestivamente sul luogo per mettere in sicurezza l'area e rilevare l'origine della fuga di gas.

 

La piscina, vista anche la presenza di tanti bambini, è stata fatta evacuare in via precauzionale, mentre i vigili del fuoco hanno trovato la falla, localizzata all'interno del locale caldaia.

 

Nel frattempo anche i tecnici della piscina e di NovaReti hanno raggiunto l'edificio per avviare le verifiche necessarie e risolvere la fuga di gas.

 

Non c'è nessun pericolo, ma l'operazione è ancora in corso e ci vorranno alcune ore per riparare i macchinari, effettuare le prove necessarie, arieggiare i locali e ristabilire definitivamente la normalità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 10:12

I Finanzieri hanno posto i sigilli a oltre 230 mila euro sui vari conti bancari dell’associazione e del suo rappresentante legale, un sessantaseienne trentino, nonché la villa e annesso garage, di proprietà di quest’ultimo, per una quota del valore di circa 310 mila euro

25 aprile - 06:01

C’è un punto a mio giudizio su cui va costruito e tenuto saldo il discorso antifascista: la scelta. E non deve stupire l'uso strumentale di Matteo Salvini ed il conseguente disconoscimento del valore della celebrazione dell’anniversario della Liberazione

 

25 aprile - 09:04

L'uomo aveva lasciato la figlia di 10 anni in auto mentre lui si era allontanato per fare volantinaggio. Dopo essere tornato si è accorto che il mezzo e la figlia erano spariti ed ha subito chiesto aiuto alle forze dell'ordine facendo scattare un’imponente caccia all’uomo. Ma poi si è accorto di essersi sbagliato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato