Contenuto sponsorizzato

Fermato un camion con 20 tonnellate di frutta avariata con all'interno parassiti. Sarebbero diventati succhi di frutta

Le casse erano destinate ad una azienda di Merano. Gli agenti della Polstrada di Pian del Voglio hanno notato che dal veicolo usciva liquido maleodorante, che continuava a gocciolare sull'asfalto.

Pubblicato il - 26 giugno 2019 - 17:34

MERANO. Era destinato ad una azienda di Merano il carico di oltre 28 tonnellate di frutta avariata che si trovava in un autoarticolato fermato dalla Polizia Stradale in un'area di sosta vicino al casello di Sasso Marconi, nel Bolognese.

 

Al suo interno erano presenti casse di albicocche provenienti da un'azienda napoletana ed erano destinate a diventare succhi di frutta.

 

Gli agenti della Polstrada di Pian del Voglio, durante i normali servizi di vigilanza, hanno notato che dal veicolo usciva liquido maleodorante, che continuava a gocciolare sull'asfalto.

 

Il controllo ha rivelato che il mezzo conteneva circa 28 tonnellate di albicocche, distribuite in 95 casse, in pessimo stato di conservazione, confermato anche dalla presenza di diversi parassiti.

 

I medici dell'Ausl, chiamati dalla stessa Polizia, hanno constatato il cattivo stato di conservazione dell'intero carico, che è stato sequestrato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato