Contenuto sponsorizzato

Fermato un mezzo pesante per trasporto con i documenti non in regola. Una giornata di controlli da oltre 5 mila euro

Due le patenti ritirate, altre due le carte di circolazione, 1 per trasporto internazionale di merci con documenti non conformi e 1 sospensione per motivi di sicurezza per oltre 5 mila euro di multe

Pubblicato il - 14 ottobre 2019 - 16:31

TRENTO. Sono dodici le infrazioni contestate al codice della strada tra dispositivi non funzionanti sui mezzi pesanti, un emulatore ad blue manomesso e per l'alterazione del tachigrafo. Due le patenti ritirate, altre due le carte di circolazione, 1 per trasporto internazionale di merci con documenti non conformi e 1 sospensione per motivi di sicurezza per oltre 5 mila euro di multe.

 

Questo il bilancio dei controlli operati nell'ambito del trasporto nazionale e internazionale di merci su gomma portati avanti giovedì 10 ottobre dalla polizia locale di Trento con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. La finalità dell'attività è duplice: migliorare la sicurezza stradale lungo le principali arterie del capoluogo, ma anche reprimere la concorrenza sleale di quei vettori che non rispettano le regole.

 

In totale sono entrati in azione tre ingegneri della Direzione compartimentale Nord Est del ministero, 1 coordinatore di polizia locale e quattro agenti. Nove i veicoli controllati, due dei quali italiani, sei con targa comunitaria e 1 mezzo extra Unione europea.

 

Sette le infrazioni per dispositivi alterati, una per emulatore ad blue manomesso, due per circolazione con tachigrafo alterato perché oggetto di interventi tendenti a falsarne le registrazioni e una sanzione per trasporto internazionale di merci con documenti non conformi.

 

Le sanzioni accessori sono 2 patenti ritirate, 2 carte di circolazione sospese e 1 sospensione dalla circolazione per motivi di sicurezza. Il conto finale è di 5.598,80 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 aprile - 06:51

Sono anche tanti i professionisti ormai in pensione che hanno deciso di tornare tra le corsie d'ospedale per far fronte all'emergenza. Tra questi c'è Marina Cologna, in pensione da due anni ma che lunedì tornerà al Santa Chaira ed era nella commissione di laurea dei nuovi infermieri: "Trovo sia il minimo quello di mettermi a disposizione per alleggerire il carico ai colleghi che lavorano 13 ore al giorno. Mi impegnerò per dare tutto il mio contributo come faranno i neolaureati e come fanno gli infermieri che ogni giorno sono in trincea"

03 aprile - 19:42

Le vittime sono 10 donne e 7 uomini. C'è un caso che preoccupa, un minore del Primiero del 2015 ricoverato a Belluno. Sono 296 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 47 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 9 i guariti e 237 i guariti clinicamente

03 aprile - 19:52

L’osservatorio mercato del lavoro della Ripartizione provinciale altoatesina ha pubblicato i primi dati consolidati sull’andamento del mercato del lavoro per il mese di marzo 2020. Ad avere risentito maggiormente delle misure di contenimento è stato il settore turistico, che ha dovuto bloccare tutti i servizi dedicati all'alloggio e ristorazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato