Contenuto sponsorizzato

“Francesco è sull'elicottero”: salvato l'alpinista piemontese precipitato sul Gasherbrum

Dopo lunghe trattative e due notti al gelo, il medico Cassardo, precipitato sabato per 500 metri sulla montagna himalayana, è stato tratto in salvo in elicottero e trasportato all'ospedale della vicina città di Skardu

Di Davide Leveghi - 22 luglio 2019 - 10:31

PAKISTAN. Dopo una seconda notte passata all'addiaccio, è stato recuperato con l'elicottero il medico di Rivoli scivolato nell'ascesa della vetta pakistana del Gasherbrum 7. “Francesco è sull'elicottero verso Skardu” ha comunicato via facebook il compagno di cordata Carlalberto Cimenti, dopo che lo stesso, assieme ad altri quattro alpinisti presenti al campo base- un russo, due polacchi e un canadese-, lo avevano trasportato con una slitta improvvisata ad un'altitudine raggiungibile dall'elisoccorso.

 

Particolarmente difficili sono risultate essere le trattative con le autorità di Islamabad, la cui eccessiva burocrazia ha rallentato il decollo del mezzo. “Il problema in Pakistan- raccontava ieri ad Adnkronos l'alpinista brissinese Reinhold Messner- sono gli elicotteri in mano ai militari; i privati non sono accettati contrariamente a quanto accade in Nepal”.

 

Molte le figure che hanno svolto un ruolo di raccordo tra i soccorritori e gli alpinisti, dall'Italia come dal campo base della montagna. Il mezzo di soccorso, alla fine, ha preso il volo alle 3 di questa notte ora italiana- le 6 in Pakistan-, ponendo fine, con il trasporto all'ospedale della città di Skardu, punto di partenza delle scalate agli 8000, all'odissea degli scalatori italiani.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato