Contenuto sponsorizzato

Frontale tra due auto, la Panda ne esce distrutta ma chi era a bordo non è grave

L'incidente è avvenuto a Sarentino, in Alto Adige. Chiuso quel tratto di strada per oltre un'ora

Pubblicato il - 25 maggio 2019 - 16:25

SARENTINO. Un frontale che, fortunatamente, non ha causato gravi conseguenze alle persone a bordo dei due mezzi ma ha provocato la chiusura della strada per oltre un'ora e ha letteralmente visto la Panda finire distrutta. Questa mattina, intorno alle 9.15 la strada per Sarentino è stata chiusa dai vigili del fuoco della zona per l'incidente avvenuto all'altezza di una curva nella zona di Morhäusl. Una Fiat Panda e una Skoda si sono scontrate per ragioni ancora da appurare.

 

L'impatto è stato molto forte e la Panda è stata rimbalzata all'indietro facendola sbattere anche contro il bordo strada. Il muso dell'auto è andato completamente distrutto mentre l'altro mezzo ha tenuto meglio e ha finito per danneggiarsi solo sul lato del guidatore.

 

 

Sul posto è arrivata la croce bianca di Srentino che ha condotto all'ospedale di Bolzano uno dei passeggeri della seconda vettura che avrebbe riportato delle ferite non gravi. Praticamente illesi i piloti di entrambi i mezzi. Sul posto i carabinieri e i vigili del fuoco di Sarentino che si sono occupati del servizio strade e di rimuovere i mezzi incidentati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale vai libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 11:57

In Provincia di Bolzano non si fermano i contagi, nell’ultima settimana sono stati registrati 1.615 casi (339 solo quelli delle ultime 24 ore). Altre 14 persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 12.3%, 2.753 quelli analizzati dall’azienda sanitaria

25 ottobre - 11:02

Il Governo ha affrontato con fermezza le Regioni: confermate quasi tutte le disposizioni presenti nella bozza. Fra le attività sospese ci sono palestre, piscine, centri benessere, ma anche spettacoli e sale slot. Non è previsto nessun lockdown ma si “raccomanda” di evitare gli spostamenti non necessari

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato