Contenuto sponsorizzato

Frontale tra la moto e l'autotreno: è Manfred Lommerzheim la vittima dell'incidente di Vezzano

L'impatto è avvenuto poco prima delle 13 sulla Gardesana. L'uomo di 68 anni era arrivato dalla Germania con degli amici centauri, avrebbe perso il controllo del suo mezzo all'uscita di una curva

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 12 giugno 2019 - 18:46

TRENTO. È Manfred Lommerzheim, un uomo tedesco di 68 anni, la vittima del tragico incidente che si è verificato alle 12.45 vicino a Vezzano, sulla Gardesana (qui articolo).

 

L'impatto, avvenuto sulla strada statale 45 bis tra Vigolo Baselga e Vezzano, è stato tremendo e le ferite riportate non hanno lasciato scampo all'uomo che si trovava in viaggio con un gruppo di amici provenienti dalla Germania (con lui erano altre due persone).

 

Secondo una prima ricostruzione della dinamica, con la sua moto Lommerzheim sarebbe stato diretto verso Trento. All'improvviso, in uscita da una curva, avrebbe forse perso il controllo del suo mezzo finendo sulla corsia opposta, sulla quale viaggiava un autotreno diretto verso Riva del Garda. I due conducenti dei mezzi non avrebbero fatto in tempo a capire cosa stava accadendo, poi lo scontro frontale.

 

Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi: i vigili del fuoco permanenti di Trento, quelli volontari di Vezzano, i carabinieri della compagnia di Trento e i sanitari, arrivati anche con l'elicottero.

 

Tutti gli sforzi fatti per salvare la vita al centauro, però, si sono purtroppo rivelati inutili e l'uomo ha perso la sua battaglia contro la morte. Il suo corpo è stato ricomposto nel cimitero di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 giugno - 14:04

Il mezzo era su Dro per intervenire per un malore venuto ad un escursionista sulla ferrata Che Guevara. Sul posto è stato subito mandato un altro mezzo mentre il Dauphin è atterrato in emergenza a Gaggiolo

20 giugno - 14:22

Il grande chef trentino si dedicherà a un altro progetto e così dal 17 luglio a guidare il ristorante della famiglia Lunelli ci sarà il ''miglior chef emergente d'Italia 2017''

20 giugno - 12:06

L'allarme è scattato intorno all'1 della notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 giugno, quando i famigliari hanno allertato i soccorsi per il mancato rientro a casa della persona. Oltre 70 unità in azione, compreso le unità cinofile e elicottero

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato