Contenuto sponsorizzato

Giallo a Trento, ragazza cade dalla finestra in centro storico

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine che stanno raccogliendo le testimonianze per capire esattamente quello che è successo 

Pubblicato il - 06 agosto 2019 - 09:17

TRENTO. E' giallo su quello che per il momento viene considerato un incidente avvenuto questa mattina poco prima delle otto in centro storico a Trento.

 

Una tragedia sfiorata in via degli Orti dove una ragazza di 24 anni è precipitata dalla finestra del proprio appartamento che si trova al secondo piano di un edificio facendo un volo di circa 5 metri.

 

Dai primi rilievi e dalle prime testimonianze raccolte sembrerebbe che la giovane stesse pulendo la tapparella di una finestra ma ha perso l'equilibrio ed è precipitata in un cavedio.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi sanitari, i vigili del fuoco di Trento e le volanti della polizia. La giovane, cosciente dopo la caduta, è stata soccorsa sul posto e poi trasportata all'ospedale Santa Chiara.

 

Ad appurare quello che è successo sono le forze dell'ordine che stanno raccogliendo le testimonianze sia del compagno della donna che delle persone che si trovavano sul posto al momento dell'accaduto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 17:40

Sono stati analizzati 3.955 tamponi, 219 i test risultati positivi. Cala il numero delle persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri e in terapia intensiva

28 novembre - 18:25

La Provincia si è mossa per aprire nuove strutture Covid: Dro, Tione, Ala e San Vendemiano. Il nuovo focolaio riguarda la Rsa di "San Giuseppe" Primiero 

28 novembre - 18:17

Attualmente terapie intensive e capienza degli ospedali trentini superano la soglia critica del 40%, il primario della terapia intensiva di Rovereto: “L’aiuto può venire anche dalla popolazione che, rispettando le regole, può aiutarci a evitare di dover espandere continuamente l’ospedale per accogliere i pazienti Covid”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato