Contenuto sponsorizzato

Giornata di sole e festa, traffico in tilt sulla Loppio-Busa: 10 chilometri di coda

La situazione più problematica in direzione del lago. Alla rotatoria di Nago automobili deviate su Arco. Si teme per il rientro serale

Pubblicato il - 01 maggio 2019 - 14:43

RIVA DEL GARDA. La bella stagione (meteo permettendo) è arrivata e con essa le code per il lago di Garda. Traffico bloccato, per ora in direzione del lago, sulla Loppio-Busa.

 

La preparazione per il Bike Festival 2019 (con la chiusura dei parcheggi), le gare di sabato, l'arrivo di turisti per il ponte e il mercato ad Arco: gli effetti della bella giornata di festa e delle diverse manifestazioni previste in tutta la Busa si stanno facendo sentire sul traffico. In particolare sulla Loppio-Busa dove da tutta la giornata si registra un flusso intenso di automobili, soprattutto dirette verso il lago.

 

La coda al momento parte dalla galleria di Mori per finire sul Garda, un tragitto di circa 10 chilometri. Al lavoro sul posto per gestire la viabilità sono già da questa mattina gli agenti della polizia locale dell'Alto Garda e Ledro.

 

Da metà mattinata alla rotatoria di Nago il traffico in direzione Torbole e Riva viene deviato su Arco; il semaforo è staccato per consentire una miglior gestione e lo scorrimento dei tanti veicoli.

 

Se l'attesa per chi si muove verso il Garda da Mori tocca l'ora, al momento la situazione nella direzione opposta risulta più scorrevole. Non è escluso, però, l'invertirsi della situazione verso la fine della giornata con il rientro serale.

 

Al momento, fortunatamente, non sono segnalati incidenti stradali di rilievo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:27

Secondo una prima ricostruzione all’origine dell’incidente potrebbe esserci un sorpasso azzardato. Nel frontale sono rimaste ferite due persone: il 31enne alla guida dell’auto si trova ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato