Contenuto sponsorizzato

I bambini restano chiusi nell'auto sotto il sole, intervengono i pompieri

L'allarme è scattato nel parcheggio alla piscina di Parcines. Secondo le prime ricostruzioni. la madre avrebbe accidentalmente chiuso il portellone posteriore, ma è scattata la chiusura centralizzata dell'auto

Foto dei vigili del fuoco volontari di Parcines
Pubblicato il - 24 giugno 2019 - 17:46

PARCINES. Le chiave nell'abitacolo e i figli di 3 mesi e 2 anni chiusi in auto sotto il sole. I bimbi sono stati salvati dai pompieri di Parcines, che hanno infranto il vetro e aperto il veicolo.

 

L'allarme è scattato nel parcheggio alla piscina di Parcines. Secondo le prime ricostruzioni. la madre avrebbe accidentalmente chiuso il portellone posteriore, ma è scattata la chiusura centralizzata dell'auto.

 

Le chiavi però erano rimaste nell'abitacolo e all'interno si trovavano anche i figli di 3 mesi e 2 anni con l'auto totalmente al sole

 

A quel punto la madre ha allertato i soccorsi e i vigili del fuoco di Parcines sono tempestivamente accorsi per risolvere la situazione.

 

I pompieri hanno così infranto il vetro e liberato i bimbi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:36

Tra i principali indiziati ci sono i cambiamenti climatici, in particolare il caldo di fine giugno che ha sicuramente influito negativamente sul raccolto di quest’anno. Ma secondo i 1400 olivicoltori del Garda Trentino “Condizioni simili non si sono mai verificate in precedenza”

21 ottobre - 19:11

Menù indubbiamente affascinante, complesso nel suo rigore, meditato, tecnicamente evoluto, ma per nulla complicato. Studiato con il carisma indiscutibile di un "maestro dei fornelli" oltre che persona colta. Affermazione non casuale: Alfio Ghezzi "vede" oltre il cibo, entra nella cultura più coinvolgente, quella con la "C" maiuscola

21 ottobre - 16:08

La richiesta arriva dalle associazioni ambientaliste (e non solo) praticamente al termine del primo anno di attività. Un anno che si è caratterizzato per le associazioni per ''una incredibile serie di dichiarazioni ed azioni che poco o nulla hanno a che fare con la tutela ambientale. Dichiarazioni e azioni che vanno anzi nella direzione contraria, con un ulteriore sfruttamento economico dell’ambiente e della natura''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato