Contenuto sponsorizzato

Il gelo ferma le macchine nei 9 chilometri di passo San Pellegrino, la polizia chiamata cinque volte in poche ore

Mattinata impegnativa per la polizia locale della Val di Fassa, tanti gli interventi lungo la strada statale 346 che collega Moena e passo San Pellegrino per diverse auto rimaste in panne per il freddo. Ruggiero: "Automobilisti sempre più impreparati nel gestire queste situazioni''

Di L.A. - 09 February 2019 - 13:18

MOENA. Mattinata impegnativa per la polizia locale della Val di Fassa, tanti gli interventi lungo la strada statale 346 che collega Moena e passo San Pellegrino per diverse auto rimaste in panne per il freddo. "Purtroppo - spiega il comandante Gianluca Ruggiero - c'è una scarsa conoscenza dell'utilizzo del gasolio articolo e molte vetture si fermano poi in mezzo alla strada a causa del carburante ghiacciato. Siamo già stati chiamati 5 volte, senza considerare quelli che si arrangiano".

 

Anche se non ci sono più gli inverni freddi di una volta, una serie di veicoli sono finiti in avaria in appena 9 chilometri di strada, all'altezza dell'Alpe Lusia. "Gli automobilisti - evidenzia Ruggiero - sono poi impreparati e una situazione complicata diventa difficile perché i conducenti che scendono dalla macchina spesso non indossano i gilet gialli, non inseriscono le quattro frecce e non posizionano il triangolo, ma lasciano le portiere aperte. Diventa fondamentale gestire la viabilità e intervenire in modo rapido".

 

Anche per il rischio di ulteriori incidenti per auto ferme in mezzo alla carreggiata e il fondo stradale ghiacciato: manovre repentine possono diventare ancora più pericolose. "Il nostro personale - aggiunge il comandante - è costantemente operativo. Nel corso della stagione invernale sono sempre più frequente questa tipologia di servizio. E' importante garantire l'incolumità e la sicurezza di tutti".

 

E il mancato utilizzo di carburante e degli additivi giusti costa caro. "Il conto - conclude Ruggiero - rischia di diventare davvero salato. In questi casi è necessario l'intervento del carroattrezzi  per portare la vettura in officina. Gli operai quindi devono riscaldare il veicolo per far sciogliere lo strato di paraffina e cambiare poi i filtri per un operazioni di circa tre ore. Oltre i soldi, si rischia di rovinarsi la giornata e gli ultimi giorni di vacanza".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 December - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 December - 15:05

Per il governatore veneto, dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali non ha una razio sostenibile. Nelle ultime 24 ore sono stati circa 3700 i nuovi contagi in Veneto, 83 le persone decedute 

04 December - 12:02

La Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta ha deciso di aderire all'iniziativa lanciata dalla Südtiroler Heimatbund, associazione separatista, in vista del tradizionale appuntamento dell'8 dicembre, quando al cimitero di Appiano si commemora il primo capo del Bas Sepp Kerschbaumer. Al posto della cerimonia, una campagna di manifesti ha portato anche a Trento il ricordo ambiguo della figura che diede avvio al terrorismo sudtirolese

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato