Contenuto sponsorizzato

Il terreno è provato, tre plinti di una recinzione cedono e arrivano in strada

Fortunatamente, il materiale non ha ostruito la viabilità e nessun mezzo è rimasto coinvolto, così come nessuna persona. Sul posto i vigili del fuoco di Tenno per la messa in sicurezza dell'area

Pubblicato il - 28 novembre 2019 - 12:53

TENNO. Il terreno e le strutture sono sempre più provate dopo le forti piogge delle ultime settimane e le grandi nevicate in quota, questa volta a cedere è stata una recinzione contenitiva in Alto Garda.

 

L'allerta è scattata ieri sera, mercoledì 27 novembre, quando in località Molini a Tenno, tre plinti sono piombati sulla strada comunale.

 

Fortunatamente, il materiale non ha ostruito la viabilità e nessun mezzo è rimasto coinvolto, così come nessuna persona.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Tenno per la messa in sicurezza dell'area, la rimozione dei plinti e la pulizia della sede stradale di un po' di materiale detritico.

 

Resta comunque alta l'attenzione su tutto il territorio provinciale. Sempre mercoledì si è verificata una frana di sassi e fango in Valfloriana (Qui articolo), ma sono diverse le arterie chiuse in Trentino per verificare la stabilità di pareti rocciose oppure per la bonifica di smottamenti e la rimozione di alberi schiantati sulle strade (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 16:14

Sono stati trovati 135 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale. Analizzati poco più di 2.600 test. Ci sono 88 guarigioni. Il rapporto contagi/tamponi sopra il 5%

17 gennaio - 16:26

Come se davvero l'informazione fosse solo un prodotto economico sostituibile con un altro oggi gli abbonati al quotidiano chiuso venerdì quasi fosse una fabbrica di fine '800, dal giorno alla notte, si sono trovati abbonati a quello che era il giornale concorrente. Intanto Cossali e Paissan si rivolgono alla narcotizzata società trentina: ''Diamo vita a un progetto nuovo per non perdere una voce così importante''

17 gennaio - 13:15

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato