Contenuto sponsorizzato

Impigliato con la vela sulla parete del Monte Brento. Il difficile intervento per portare in salvo un base jumper

L'allarme è scattato ieri sera. Ad entrare in azione sono stati gli uomini dell'area operativa Trentino meridionale del soccorso alpino

Pubblicato il - 28 aprile 2019 - 09:15

TRENTO. E' stato un intervento non semplice quello eseguito ieri dall'area operativa Trentino meridionale del soccorso alpino per portare in salvo un base jumper rimasto impigliato con la vela sulla parete rocciosa del Monte Brento nella zona detta Pilastro Magro.

 

Il base jumper tedesco si era lanciato dal Becco dell’Aquila. L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivato verso le 19.20.

 

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino ha chiesto l’intervento dell’elicottero che è decollato con a bordo due Tecnici di Elisoccorso.

 

L'intervento di salvataggio non è stato semplice. Dopo aver individuato il ferito, due tecnici sono stati calati con il verricello 150 metri sopra. Sono poi scesi in corda doppia per riuscire a raggiungere il ferito. Una volta messo in sicurezza e stabilizzato, i due tecnici e il ferito sono stati verricellati a bordo dell’elicottero.

 

Una squadra di 5 operatori del Soccorso Alpino era pronta a dare supporto in piazzola. L’elicottero ha trasportato il base jumper, sempre cosciente, fino alla base del Nucleo elicotteri dove un’ambulanza attendeva per il trasporto all’ospedale Santa Chiara di Trento. L’intervento si è concluso alle 21.30 circa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 10:18

Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ha presentato nella giornata di venerdì 27 la nuova ordinanza che entrerà in vigore lunedì 30 novembre e porterà ad una riapertura scaglionata di diverse attività, oltre che all'allentamento delle misure per il contenimento del virus. Ecco quali sono le principali novità

27 novembre - 16:13

Durante i mesi di agosto e settembre, il lago è stato interessato da un’intensa fioritura algale, visibile ad occhio nudo per l’anomala colorazione dell’acqua della superficie. Questo episodio di fioritura è stato provocato da un ciano batterio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato