Contenuto sponsorizzato

Incendio di Condino, nel magazzino anche due bombole di gas. Distrutti tutti gli abiti e i mobili raccolti per l'Operazione Mato Grosso

Lavoro incessante di 60 vigili del fuoco dei corpi volontari di Condino, Storo, Cimego, Pieve di Bono e Tione. Appello dell'associazione Il Faro: ''Aiutateci a ripulire e a trovare una sede provvisoria per portare avanti l'attività''

Pubblicato il - 25 gennaio 2019 - 10:46

CONDINO. Un furioso incendio che ha richiesto quasi due ore di lavoro di una sessantina di vigili del fuoco per controllare le fiamme. È quello scoppiato a Condino nel capannone usato come magazzino dall'associazione Il Faro che opera per Mato Grosso (qui l'articolo precedente).

 

A dare l'allarme, questa mattina tra le 3.40 e le 3.50, un camionista che stava partendo dalla zona industriale con il suo mezzo. Il rogo si è infatti verificato in via Roma, a sud della Cartiera.

 

A essere interessato il primo piano del capannone industriale al civico 157 in uso all'associazione Il Faro, legata all'Operazione Mato Grosso, che porta avanti progetti di vario tipo per aiutare le persone bisognose nel mondo, in particolare in America Latina.

 

Un deposito di circa 700-800 metri quadrati, dei quali circa 200 sono stati interessati dalle fiamme. Nel magazzino erano conservati i tanti vestiti raccolti nell'ambito dell'attività dell'associazione, dei mobili, degli elettrodomestici. Materiali, purtroppo, in gran parte distrutti dalle fiamme.

 

Preoccupazione è stata destata dalla presenza, fortunatamente in una zona decentrata rispetto a quella dove si sono originate le fiamme, di due bombole di gas, gpl liquido utilizzato dai volontari per riscaldarsi con dei funghi riscaldanti. Immediata la rimozione da parte dei vigili del fuoco che ha scongiurato il peggio.

 

Sul posto hanno lavorato incessantemente circa sessanta uomini di cinque corpi volontari dei vigili del fuoco, di Condino, di Storo, di Cimego, di Pieve di Bono e di Tione. Alle 5.30 circa la buona notizia: le fiamme erano ormai sotto controllo.

 

"L'incendio era notevole, per fortuna l'allarme è avvenuto presto e siamo intervenuti in tempi rapidi" spiega il comandante dei vigili del fuoco volontari di Condino Andrea Bagattini.

 

Ora la zona è stata messa in sicurezza, la soletta puntellata. Fortunatamente le fiamme hanno risparmiato la restante parte del capannone che ospita altre attività e che rimane al momento agibile.

Incendio a Condino al capannone dell'associazione ''Il Faro''

Sul posto stanotte sono intervenuti anche i carabinieri di Storo e di Condino. Accertamenti volti a ricostruire l'accaduto sono in corso. Secondo le primissime ipotesi sarebbe comunque da escludersi un eventuale dolo: le fiamme sarebbero state provocate da un cortocircuito.

 

Tra i danni da fumo e fiamme, ingenti, ai serramenti e al solaio, una prima stima vuole attorno ai 50-60.000 euro i danni legati alla struttura. Anche tutti gli abiti e i beni conservati nel deposito dell'associazione sono andati distrutti. Inutilizzabile il magazzino, dove dovrà ora avvenire un lavoro di smistamento e smaltimento dei materiali bruciati.

 

"Usiamo questo magazzino per tenere tutto quello che la gente ci porta, dai mobili al vestiario che poi noi sistemiamo, rivendiamo e con il ricavato aiutiamo le missioni in America Latina. Ora è andato tutto distrutto" spiega Lina Campostrini dell'associazione Il Faro che è stata avvisata dell'incendio questa notte attorno alle 4.

 

Le fiamme hanno cancellato giorni di lavoro e soprattutto i tanti aiuti che erano stati raccolti per l'Operazione Mato Grosso. "Avevamo tutto su un piano ma per il 90% è andato disperso" spiegano dall'associazione che ora si trova anche senza un luogo per portare avanti l'importante attività di solidarietà. "Chiediamo un aiuto alle istituzioni, alle aziende e ai cittadini che hanno voglia di darci una mano per ripulire, ma anche per trovare un altro luogo momentaneo dove poter portare avanti la nostra attività". Per chi volesse dare una mano all'associazione è possibile contattare il numero 349 3944461.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 17:43

Gli 8 decessi sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in RSA; si tratta di 5 donne e 3 uomini; l’età media è di 85 anni

27 novembre - 18:03

Castello Tesino si prepara a tornare in zona gialla, per Fbk i residenti attualmente positivi sono solo 19, la Pat:“ben al di sotto della soglia del 3%”. Per le attività rimaste chiuse nei tre comuni trentini dichiarati zona rossa saranno previsti ‘ristori’ aggiuntivi a quelli richiesti a livello nazionale

27 novembre - 16:59

Secondo il monitoraggio svolto settimanalmente dal Ministero della Salute, tutte le regioni e province autonome italiane sarebbero al di sotto dell'1.5 di indice Rt. In attesa di capire le decisioni del governo, tutto il Paese sarebbe così "zona gialla". Ancora problematici i parametri dell'occupazione dei letti d'ospedale e del fattore rischio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato