Contenuto sponsorizzato

La strada sta sprofondando, chiuso al traffico il collegamento tra Faida e Viarago

Ecco le immagini della strada danneggiata girate da Alberto Moser dall'Asuc di Faida. Già nei giorni scorsi il sindaco di Baselga di Piné ha emanato un'ordinanza "urgente" per chiudere la strada

Pubblicato il - 21 November 2019 - 10:46

PINE'. Una frana ha portato alla chiusura del traffico veicolare e pedonale la strada, denominata di Conca, che collega l'abitato di Faida nell'altopiano di Pinè con quello di Viarago a Pergine Valsugana.

 

"Si informa - scrive l'Asuc di Faida - che oggi è stata chiusa al traffico veicolare e pedonale (comprese biciclette e cavalli) la strada, denominata di Conca, che collega l'abitato di Faida (Altopiano di Piné) all'abitato di Viarago (Pergine Valsugana), a causa di un importante movimento franoso in corso che interessa anche la sede stradale". A girare le spaventose immagini della strada danneggiata dal maltempo è stato Alberto Moser, dell'Asuc di Faida, 

 

Una parte della strada infatti, a causa del movimento del terreno, è franata rendendo la situazione davvero pericolosa

E' stato infatti rilevato un movimento franoso che ha interessato gran parte la sede stradale. Nel frattempo anche il sindaco di Baselga di Piné ha emanato un'ordinanza "urgente" per chiudere la strada.

 

Per motivi di sicurezza si è quindi deciso di chiudere la strada per consentire i rilievi da parte dei geologi e avviare i futuri lavori per la messa in sicurezza della zona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 11:19

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione in rianimazione. Oltre 8 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 559 le vittime nella seconda ondata 

26 January - 11:04

Un titolare di un bar di Tione rischia grosso dopo che la polizia locale delle Giudicarie ha assistito a delle scene di festa, tra birre e balli, sul bancone del locale. Sanzionato assieme ai clienti per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, potrebbe dover chiudere dai 5 ai 30 giorni

26 January - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato