Contenuto sponsorizzato

La strada sta sprofondando, chiuso al traffico il collegamento tra Faida e Viarago

Ecco le immagini della strada danneggiata girate da Alberto Moser dall'Asuc di Faida. Già nei giorni scorsi il sindaco di Baselga di Piné ha emanato un'ordinanza "urgente" per chiudere la strada

Pubblicato il - 21 novembre 2019 - 10:46

PINE'. Una frana ha portato alla chiusura del traffico veicolare e pedonale la strada, denominata di Conca, che collega l'abitato di Faida nell'altopiano di Pinè con quello di Viarago a Pergine Valsugana.

 

"Si informa - scrive l'Asuc di Faida - che oggi è stata chiusa al traffico veicolare e pedonale (comprese biciclette e cavalli) la strada, denominata di Conca, che collega l'abitato di Faida (Altopiano di Piné) all'abitato di Viarago (Pergine Valsugana), a causa di un importante movimento franoso in corso che interessa anche la sede stradale". A girare le spaventose immagini della strada danneggiata dal maltempo è stato Alberto Moser, dell'Asuc di Faida, 

 

Una parte della strada infatti, a causa del movimento del terreno, è franata rendendo la situazione davvero pericolosa

E' stato infatti rilevato un movimento franoso che ha interessato gran parte la sede stradale. Nel frattempo anche il sindaco di Baselga di Piné ha emanato un'ordinanza "urgente" per chiudere la strada.

 

Per motivi di sicurezza si è quindi deciso di chiudere la strada per consentire i rilievi da parte dei geologi e avviare i futuri lavori per la messa in sicurezza della zona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 11:06

Gian Marco Prampolini, presidente Leal, e Natascia Pecorari, presidente di Salviamo gli Orsi della Luna, hanno fatto la richiesta agli atti e ottenuto il report della visita dei carabinieri di Costa dentro il Casteller: ''Stanno facendo vivere ai tre orsi un vero calvario. Temiamo per la loro vita e attendiamo fiduciosi che il Ministro Costa, che prima di noi ha ricevuto la relazione del sopralluogo dei Cites, faccia la sua parte e prenda provvedimenti previsti dalla legge''

01 ottobre - 12:26
Il conducente della vettura si è accorto di un po' di fumo uscire dalla parte anteriore del mezzo all'altezza di passo Cereda. In azione la macchina dei soccorsi
01 ottobre - 11:42

Il bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige segna nelle ultime 24 ore un incremento di 29 nuovi casi su 1734 tamponi. Sale a 3568 il numero di contagi da inizio epidemia, mentre quello dei decessi è fermo da tempo a 292. Dopo i 4 studenti infetti comunicati ieri dalla Provincia, le persone in isolamento e quarantena salgono a 1640

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato