Contenuto sponsorizzato

Lasciano il fornello acceso per asciugare la biancheria ma i panni prendono fuoco

Un intervento rapido e il tempestivo intervento dei pompieri ha limitato i danni al minimo per un incidente domestico che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori. L'invito dei vigili del fuoco è quello di utilizzate apposite asciugatrici oppure i deumidificatori e non metodi dell'ultimo minuto per evitare spiacevoli incidenti

Pubblicato il - 22 ottobre 2019 - 09:37

RAVINA. Momenti di apprensione nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 ottobre a Ravina, quando i vigili del fuoco sono intervenuti per un incendio all'interno di un appartamento.

 

Un fornello elettrico, lasciato acceso per asciugare la biancheria, si è surriscaldato

 

A quel punto è partita qualche scintilla e i panni stesi hanno iniziato a prendere fuoco.

 

Fortunatamente, gli inquilini si sono svegliati e hanno lanciato l'allarme.

 

Immediato l'arrivo dei vigili del fuoco di Ravina, i quali hanno messo in sicurezza l'area e quindi avviato le operazioni di spegnimento.

 

Un intervento rapido e il tempestivo intervento dei pompieri ha limitato i danni al minimo per un incidente domestico che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori. 

 

L'invito dei vigili del fuoco è quello di utilizzate apposite asciugatrici oppure i deumidificatori e non metodi dell'ultimo minuto per evitare spiacevoli incidenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.23 del 06 Giugno
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 giugno - 10:44

E' successo ieri pomeriggio in vicolo Bellesini. Due gruppi di ragazzi, per la maggior parte minorenni, si sono scontrati. Un'aggressione verbale diventata poi fisica. Due giovani di 17 e 18 anni sono stati soccorsi dall'ambulanza. Il consigliere comunale Andrea Maschio: "Una violenza mai vista, residenti spaventati"

07 giugno - 06:04

La Pat scarica il barile sulle amministrazioni locali ma il cantiere è provinciale, Betta: “Fino a quando la Provincia non metterà in sicurezza la zona noi abbiamo le mani legate”. Il proprietario del Baia Azzurra: “Questa incertezza mette a repentaglio anche le entrate, spesso uniche, delle famiglie dei nostri collaboratori”

07 giugno - 10:33

Momenti di paura per alcuni residenti. L'acqua è entrata nelle abitazioni e ha allagato i negozi. Bloccate diverse auto (Foto e Video all'interno)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato