Contenuto sponsorizzato

Le scuole consegnano gli skipass, ma i bambini se li scambiano e creano un mercato dei buoni omaggio

Un'iniziativa che rientra nel progetto scuola-sport per incentivare l'avvicinamento allo sci dei più piccoli sull'alpe di Trento. Non tutti i bimbi e ragazzi però sciano o sono interessati a scoprire questa disciplina, così alcuni genitori e studenti si sarebbero organizzati per non perdere comunque la possibilità di trascorrere una giornata sulle piste del Bondone in famiglia

Pubblicato il - 23 febbraio 2019 - 12:11

TRENTO. I bimbi di una volta si scambiavano le figurine, quelli di oggi i buoni per lo skipass giornaliero. Nei giorni scorsi i bambini e ragazzi di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga Terme che frequentano le scuole elementari e medie hanno ricevuto in omaggio dall'amministrazione comunale un buono per lo skipass giornaliero sul Bondone.

 

Un'iniziativa che rientra nel progetto scuola-sport per incentivare l'avvicinamento allo sci dei più piccoli sull'alpe di Trento. Non tutti i bimbi e ragazzi però sciano o sono interessati a scoprire questa disciplina, così alcuni genitori e studenti si sarebbero organizzati per non perdere comunque la possibilità di trascorrere una giornata sulle piste del Bondone in famiglia.

 

Una situazione che ha indotto la società impianti Trento Funivie a prendere posizione attraverso un post su Facebook. "Un'iniziativa - crediamo apprezzata - per regalare una giornata sulla sci. Ci comunicano però che si stanno verificando molti abusi ed un vero e proprio "mercato" di tali buoni, sia a scuola che sui social network".

 

Un risparmio comunque minimo. Lo skipass giornaliero per i bambini costa 18 euro da listino, mentre il ragazzino fino a 8 anni, se accompagnato da un adulto pagante (prezzo di 36 euro da listino), può sciare gratuitamente. Questo senza dimenticare le tante formule per agevolare le famiglie, i residenti e l'iniziativa ski family in Trentino, che permette di scendere in pista senza costi per i minorenni, basta il ticket dei genitori.

 

Insomma, si tratta più del rispetto verso le istituzioni, amministrazioni comunali e Trento Funivie, che finanziano e promuovono questa iniziativa. Le regole sono poche e semplici: "Il buono - conclude la società su Facebook - è omaggiato all'alunno, personale e non cedibile, può essere utilizzato una sola volta e chi è in possesso di stagionale non può usufruirne nè cederlo a terzi".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 maggio - 06:01

 Le parole ''gnocca'', ''negro'', ''muslim'' vanno alla grande, la mission pare essere quella di bannare i ''pididioti'', l'insulto per donne sovrappeso fotografate ''a tradimento'', poi, è un must. La speranza è che si tratti di un furto di personalità ma dalle foto sembrerebbe proprio che Ivan Cristoforetti braccio destro di Spinelli sui social si scateni. Ecco come 

20 maggio - 19:53

Da quando il maltempo di fine ottobre ha distrutto interi boschi nella zona di Bedolplan, sopra Piné, praticamente nulla è stato fatto a livello di recupero del legname schiantato e della zona. In questi giorni, però, è arrivata l'incredibile notizia ai due giovani gestori del ristorante/bar: ''Hanno trasformato in un lotto unico un'area di circa 150 ettari e la ditta che ha vinto l'appalto ha deciso, per motivi di sicurezza, di farne tutto zona cantiere''

20 maggio - 19:17

L'incidente è avvenuto sulla tratta tra Berlino e Monaco all'altezza di Lipsia. La donna era andata con la figlia e il figlio a vedere la finale di Champions di pallavolo. Il suo ultimo post su Facebook recita: ''Complimenti bravissima Lube''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato