Contenuto sponsorizzato

Lo trova ad urinare fuori dal bar e gli punta contro una pistola scacciacani. Denunciato un 43enne

Il giovane si trovava fuori dal bar e aveva trovato normale adoperare quale “Vespasiano” il muro di una palazzina. Il gestore, esasperato, ha deciso di spaventando puntandogli addosso una pistola scacciacani e sparando poi un colpo in aria 

Pubblicato il - 12 aprile 2019 - 10:04

ROVERETO. Decide di spaventare un ragazzo che stava urinando addosso al muro di una palazzina puntandogli contro una pistola scacciacani e poi sparando in aria. A Finire nei guai è stato un 43enne gestore di un locale di Rovereto.

 

La vicenda è avvenuta in tarda serata. Il gestore del bar aveva appena terminato di far uscire dal proprio locale i clienti per la regolare chiusura. Nel momento in cui ha incominciato a rassettare il bar ha notato che fuori dall’esercizio pubblico era ancora presente uno degli ultimi giovani avventori che aveva trovato normale adoperare quale “Vespasiano” il muro di una palazzina.

 

Un po’ la stanchezza del gestore un po’ i fumi dell’alcol del ragazzo, gli animi si sono subito accesi tanto che il commerciante, esasperato, ha pensato, per risolvere sbrigativamente la faccenda, di spaventare il giovane.

 

Ha quindi deciso di prendere la sua pistola scacciacani e l’ha puntata contro il ragazzo, rivolgendola poi verso l'alto per esplodere un colpo.

 

Il giovane spaventato si è allontanato a gambe levate. Passata la paura, però, ha pensato di rivolgersi ai carabinieri e, dopo aver ammesso di aver esagerato con il bere e che l’espletamento dell’atto fisiologico non era stato propriamente decente, ha ritento che la reazione del gestore sia stata proprio esagerata.

 

Raccolti i dati oggettivi e le testimonianze di rito di altri ragazzi, i Carabinieri della Stazione di Rovereto hanno provveduto a denunciare il gestore 43 enne.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:27

Secondo una prima ricostruzione all’origine dell’incidente potrebbe esserci un sorpasso azzardato. Nel frontale sono rimaste ferite due persone: il 31enne alla guida dell’auto si trova ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato