Contenuto sponsorizzato

Lo vede soffocare in diretta e lancia l'allarme, ma i soccorsi arrivano tardi: morto un 25enne trentino

Il 25enne è stato trovato senza vita lo scorso lunedì sera, quasi sicuramente la causa della morta è asfissia per soffocamento. Il magistrato ha annunciato che sarà aperta un’inchiesta e ha disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo

Pubblicato il - 28 novembre 2019 - 09:07

TRENTO. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine i due uomini erano impegnati in una chat erotica quando improvvisamente uno dei due ha notato che qualcosa stava andando storto e così ha lanciato l’allarme.

 

È questa la ricostruzione più credibile dell’accaduto che ha visto coinvolti un 65enne di Casalecchio di Reno, nel bolognese, e un giovane trentino di 25 anni. Il ragazzo, residente a Trento, si sarebbe legato al collo una cintura e mentre si trovava in diretta via Skype avrebbe finito per soffocarsi durante un gioco erotico.

 

Non è chiara la dinamica che ha portato all’incidente ma a quanto pare il giovane non sarebbe più riuscito ad allentare la cintura finendo per morire soffocato. I due uomini non si conoscevano e secondo quanto riferito alle forze dell’ordine il 65enne non aveva mai incontrato prima il giovane, pertanto non conosceva l’indirizzo della sua abitazione.

 

Nonostante l’allarme fosse stato lanciato tempestivamente i soccorsi non hanno fatto in tempo ad arrivare, i carabinieri di Bologna sono riusciti a trovare delle informazioni utili grazie all’analisi dell’indirizzo Ip della chat.

 

Una volta localizzata l’abitazione del ragazzo di Trento, i sanitari e forze dell’ordine sono arrivati sul posto non hanno potuto che constatare che per lui non c’era più nulla da fare, il corpo senza vita è stato trovato lo scorso lunedì sera.

 

Secondo le prime informazioni che trapelano, anche se la posizione del 65enne bolognese resta al vaglio degli inquirenti, nei suoi confronti non dovrebbe configurarsi nessuna fattispecie di reato dal momento che entrambi erano maggiorenni, consensuali e soprattutto non è stato ravvisato nessun tipo di istigazione.

 

Dopo due giorni di accertamenti, durante i quali sono stati sentiti amici e aprenti, il magistrato ha annunciato che comunque sarà aperta un’inchiesta e ha disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 ottobre - 19:35
Il problema dell'anomala usura delle ruote dei treni sulla linea della Valsugana riscontrato circa 2 mesi fa si è risolto da solo. Roberto [...]
Cronaca
26 ottobre - 20:01
Trovati 56 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 14 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Politica
26 ottobre - 18:51
La proposta dell’impresa Mak, le rassicurazioni di Fugatti smentite da vecchie mail, sono tanti i dubbi attorno al progetto per il nuovo ospedale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato