Contenuto sponsorizzato

Maltempo, crolla una parte del sentiero attorno al lago di Levico. I testimoni: “Si passa a malapena”

A causa delle recenti piogge una parte del sentiero è franata sotto al colle di Tenna. I custodi forestali sul posto per valutare l'entità dei danni. In tutto il Trentino resta alto l’allarme maltempo

Pubblicato il - 19 novembre 2019 - 10:22

TRENTO. Ad accorgersene è stata un’escursionista che stava percorrendo il sentiero ad anello che avvolge il lago di Levico: arrivata ad un certo punto però, all’altezza del colle di Tenna, ha notato come parte del percorso fosse franato lasciando solo un piccolo passaggio. “Con la bici si passa a malapena “, ha specificato la donna.

 

I vigili del fuoco di Levico sono stati allertati e proprio in questo momento, i custodi forestali, si stanno recando sul posto per valutare l’entità dei danni ed eventualmente decidere se chiudere il sentiero. Ad ogni modo le amministrazioni di Levico e Tenna si stanno coordinando per mettere in sicurezza la zona. 

 

La stessa zona, nei giorni scorsi, era stata interessata da forti precipitazioni tanto da costringere le autorità a chiudere la strada forestale che da Barco porta in località Sella. Inoltre, sempre a causa delle forti piogge, nella giornata di ieri era stata chiusa in via precauzionale la ciclabile del lago di Levico. "In questi casi - ricordano i vigili del fuoco - è importante che la popolazione, quando nota situazioni di potenziale pericolo, collabori avvisandoci tempestivamente, consentendoci di intervenire in sicurezza". 

 

Purtroppo il meteo non accenna a migliorare e anche per oggi il cielo sarà coperto con precipitazioni diffuse, abbondanti sui settori meridionali, che andranno ad esaurirsi soltanto in serata. Le nevicate sono date in aumento in uno quota compresa fra i 1400 e i 1600 metri.

 

Solo nella giornata di mercoledì ci saranno degli sprazzi di sole, mentre per giovedì sono previste schiarite al mattino ma con nubi in aumento e possibili deboli precipitazioni isolate. Venerdì e sabato di nuovo molto nuvoloso con probabili deboli precipitazioni nevose oltre i 1500 metri. Domenica, forse, tornerà finalmente il bel tempo più soleggiato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 17:28

Il Pibe de Oro si è spento mercoledì 25 novembre a 60 anni a causa di un arresto cardiorespiratorio

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 17:04

Sulle piste da sci Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Bolzano, Trento, Veneto e Friuli-Venezia Giulia, chiedono un passo indietro al Governo: “Senza l’apporto della stagione invernale per la montagna è il disastro totale. Chiudere durante le festività natalizie significherebbe pregiudicare irrimediabilmente l’intera stagione”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato