Contenuto sponsorizzato

Maltempo, i bambini con le forze dell'ordine nei boschi devastati per piantare 40 nuovi alberelli di larice

E' successo questa mattina in occasione della Festa degli Alberi. Tanti bambini delle scuole materne ed elementari hanno deciso di partecipare 

Pubblicato il - 02 June 2019 - 12:31

CAPRIANA. Si è svolta a Capriana la tradizionale Festa degli Alberi, in Località Pradi. Una festa importante e che quest'anno, dopo i disastri causati dal maltempo di ottobre, ha avuto un significato ancora maggiore con la presenza di moltissimi bambini delle scuole elementari e materne accompagnati dagli insegnanti, alcuni genitori, il custode forestale Luca Soraruf ed i Carabinieri della Stazione di Molina di Fiemme.

 

Il momento conviviale incentrato sull’importanza del rispetto ambientale, è culminato in una bella passeggiata in mezzo ai boschi. Ed è proprio in questi boschi che i bambini hanno piantato 40 alberelli di larice.


Nell’occasione  è stata spiegata  l’importanza ed il significato di questa festa, facendo una breve riflessione sui danni provocati dalla tempesta “Vaia” ed ai tempi necessari alla natura per il riassestamento del suolo e la nascita di nuove piante.

 

Sono stati illustrati anche “i pericoli” del bosco in questo periodo a causa dell’instabilità di molti alberi danneggiati dal maltempo. Da qui i consigli  ai più bambini di non recarsi mai nel bosco da soli.

 

Al termine della festa i bambini, unitamente alle maestre, si sono recati in località Prà del Manz, dove li aspettava un gustoso piatto di polenta e spezzatino, gentilmente preparato dal cuoco della scuola materna. Analoga festa si è svolta in vari altri comuni delle Valli di Fiemme e Cembra.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Cronaca
02 dicembre - 19:23
Raffaele Sollecito fu condannato in primo grado nel 2009 e poi definitivamente assolto insieme ad Amanda Knox,  per la morte di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato