Contenuto sponsorizzato

Maneggia uno sparachiodi ma si trafigge nel torace, un operaio di 35 anni elitrasportato in ospedale

L'infortunio in una segheria è avvenuto ieri, mercoledì 19 giugno, a Tiarno di Sopra. A lanciare l'allarme i colleghi di lavoro. Sul posto Croce rossa della valle di Ledro, elicottero, vigili del fuoco di Concei e carabinieri

Immagine di repertorio
Pubblicato il - 20 giugno 2019 - 08:45

TIARNO DI SOPRA. Si è trafitto con un chiodo al torace, grave infortunio sul lavoro per un operaio di una segheria a Tiarno di Sopra.

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 16 di ieri, mercoledì 19 giugno, quando un 35enne è rimasto ferito in modo accidentale.

 

L'operaio stava maneggiando una sparachiodi per concludere alcune operazioni di assemblaggio bancali, ma qualcosa è andato storto e il 35enne è rimasto trafitto da un chiodo nel busto all'altezza dei polmoni.

 

A lanciare l'allarme i colleghi di lavoro, che hanno immediatamente chiamato il numero unico di emergenza.

 

Tempestivo l'intervento dei soccorsi, Croce rossa della valle di Ledro, l'elicottero, i vigili del fuoco di Concei e carabinieri per ricostruire la dinamica. 

 

Il personale sanitario si è preso carico del ferito e dopo le prime cure sul posto, il 35enne è stato trasportato in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Fortunatamente tanta paura e una ferita profonda, ma l'operaio non sembra in pericolo di vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 luglio - 19:16

Gli obiettivi sono organizzati in sette aree strategiche, che hanno l’ambizione di voler alimentare un confronto permanente tra tutti i protagonisti della vita collettiva: la politica, le istituzioni, le espressioni più rappresentative della cultura, della società, dell’economia, del territorio, della cittadinanza delle aree urbane e delle valli 

19 luglio - 16:57

La diga e il lago di Santa Giustina, oltre a produrre energia elettrica, saranno al centro del progetto di valorizzazione turistica che porterà alla realizzazione di una skywalk. Gli interventi avranno un costo di circa 1,80 milioni di euro e saranno sostenuti da Dolomiti Edison Energy, società titolare della concessione della centrale idroelettrica

19 luglio - 18:26

Vittorio Feltri, direttore editoriale di Libero, senza freni quest'oggi a La Zanzara su Radio 24. A tener banco e ancora M49-Papillon l'orso Trentino catturato e poi fuggito dal Casteller ad inizio settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato