Contenuto sponsorizzato

Muore schiacciato dal trattore. Il 41enne Holzer perde la vita sul lavoro in Liguria

Il 41enne stava lavorando in campagna in un frantoio in frazione Rimbaudi, quando è rimasto schiacciato dal trattore. Lascia la moglie e un bimbo di appena un anno e mezzo

Pubblicato il - 07 agosto 2019 - 12:19

IMPERIA. Tragedia questa mattina, mercoledì 7 agosto, in Liguria, un operaio trentino ha perso la vita sul lavoro. E' Claudio Holzer di 41 anni la vittima dell'incidente e lascia la moglie e un bambino di appena un anno e mezzo.

 

Il 41enne stava lavorando in campagna in un frantoio in frazione Rimbaudi, quando è rimasto schiacciato dal trattore

 

Secondo le prime informazioni, il mezzo agricolo prima si è inclinato su un fianco e quindi si è rovesciato per schiacciare l'operaio. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza della croce bianca e vigili del fuoco, oltre ai carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica. 

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza e isolato l'area, mentre il personale sanitario ha cercato di prestare le prime cure all'uomo.

 

Le condizioni di Holzer sono però apparse fin da subito estremamente gravi. Nonostante i tentativi dei medici, le ferite riportate nell'incidente si sono rivelate fatali. Purtroppo il trentino non ce l'ha fatta.

 

Il 41enne è morto, lascia la moglie, impiegata nella stessa azienda, e un bimbo di un anno e mezzo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

30 settembre - 10:00

L'amministrazione comunale ,in una nota, ha ricordato che la temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile

29 settembre - 19:23

Si tratta di una studentessa del liceo sociale di Brunico che è risultata positiva al Covid-19. Né i suoi compagni, né il personale docente sono in quarantena, in quanto la ragazza nei giorni scorsi si trovava in quarantena preventiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato