Contenuto sponsorizzato

Nevica ancora in montagna. Superato il metro di neve in diverse località, passi chiusi e pericolo valanghe elevato

Le previsioni: "Mattinata molto nuvolosa con residue precipitazioni a est che cesseranno nel pomeriggio". Chiusi i passi Lavazé, Pordoi, Fedaia, Rolle, Sella, Falzarego, Valparola, Gardena, Valles

Foto tratta dalla webcam di Volo Libero Trentino - Facebook di Giampaolo Rizzonelli
Pubblicato il - 05 aprile 2019 - 10:21

TRENTO. Non solo pioggia (e frane e smottamenti, qui articolo), ma anche tanta, tantissima neve. Le montagne (e non solo) del Trentino si sono svegliate coperte di un manto bianco. Non pochi i disagi per gli automobilisti, ma le immagini di questa nevicata d'aprile sono da cartolina.

 

Una precipitazione eccezionale che prolungherà la stagione invernale per gli operatori turistici, che fa gioire i bambini e che ha letteralmente sommerso il Trentino di neve. Portando con sé anche i disagi legati alle forti nevicate.

 

A Pian dei Fiacconi, ad esempio, si è superato il metro di neve. L'impianto di risalita è stato chiuso per pericolo valanghe 4. Tantissima neve è scesa anche a Madonna di Campiglio, in val di Fiemme e Fassa (al Ciampac a Canazei si misurano oltre 130 centimetri di neve a terra, di cui 75 fresca), a Folgarida (anche in questo caso si è superato il metro). A Peio ci sono 80 centimetri di neve al suolo, di cui 40 fresca, 45 al Brocon (40 di neve fresca), in Bondone oltre 40.

Foto tratta dalla webcam di Malga Bissina (Daone)
Foto tratta dalla webcam di Malga Bissina (Daone)

Al momento risultano chiusi al traffico, come conseguenza delle forti nevicate, i passi Lavazé, Pordoi, Fedaia, Rolle, Sella, Falzarego, Valparola, Gardena, Valles (qui e qui gli articoli). Il pericolo valanghe è elevato anche a passo Rombo e in val Martello.

 

A Malga Bissina (Daone), il nivometro automatico è passato da 30 centimetri a 111 centimetri, segnalando quindi 81 centimetri di accumulo da giovedì mattina.

 

L'accumulo di precipitazioni negli ultimi due giorni (da mercoledì) è stato di 111,4 millimetri, tanto quanto è piovuto dal'1 dicembre 2018 al 31 marzo 2019.

 

Quasi un metro di neve a è stato raggiunto anche in Alto Adige, a Obereggen, 135 centimetri in val d'Ultimo.

 

Le previsioni: secondo MeteoTrentino oggi, venerdì, si avrà una mattinata "molto nuvolosa con residue precipitazioni a est che poi cesseranno nel pomeriggio". "Nevicate oltre 900-1.200 metri circa - si legge sul bollettino probabilistico - Sabato variabile con nubi basse al mattino e maggiori tratti soleggiati in montagna. Domenica è attesa maggiore nuvolosità con probabili deboli precipitazioni nel pomeriggio e sera anche a carattere di rovescio". Per l'inizio della settimana, invece, è previsto "tempo perlopiù nuvoloso con possibilità di deboli precipitazioni specie tra martedì e mercoledì. Non sono comunque attesi fenomeni di rilievo".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato