Contenuto sponsorizzato

Non era più rientrata in albergo, ritrovata senza vita dai cani dell'unità cinofila l'anziana scomparsa nella notte

Trovata attorno all'1.30 di notte dalle unità cinofile di Sesto, la donna è probabilmente deceduta per un malore. Il mancato ritorno all'albergo, dove da anni passava un periodo durante le vacanze estive, aveva allarmato gli albergatori, che subito hanno richiesto l'intervento dei soccorsi

Di Davide Leveghi - 17 agosto 2019 - 17:22

COMELICO SUPERIORE. È stata trovata intorno all'una e mezzo di notte dai cani del nucleo cinofilo di Sesto Pusteria l'anziana signora scomparsa ieri sera nella zona di Passo Monte Croce di Comelico, nella provincia di Belluno.

 

La donna, 82 anni di Trieste, era ospitata per l'ennesimo anno in un albergo del luogo. Conosciuta dagli abitanti del posto, dunque, è stata vista per l'ultima volta e ripresa dalle telecamere della struttura mentre usciva per una passeggiata attorno alle 16.40. Il mancato rientro alla sera ha allarmato gli albergatori, che hanno chiesto l'aiuto dei vigili del fuoco e del soccorso alpino.

 

Dieci soccorritori hanno avviato una lunga perlustrazione nell'area attorno all'albergo, per verificare i percorsi che portano a Malga Coltrondo.

 

Quando le squadre stavano rientrando, per poi riprendere la mattina, hanno rinvenuto grazie all'ausilio dell'unità cinofila di Sesto il corpo senza vita, in località Lago Nero. È probabile che il decesso sia stato causato da un malore.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 agosto - 05:01

Si è aperta oggi, alle 12.00, la finestra per presentare le Messe a disposizione per le supplenze. A parità di punteggio gli insegnanti verranno selezionati secondo "l'ordine cronologico" di presentazione della domanda. Uil Scuola: "Gli insegnanti sono molto arrabbiati. Pensi ad un insegnante, precario, che ha l'ansia di perdere la cattedra perché magari la sua domanda arriva in ritardo" 

13 agosto - 15:44

Quello della provincia di Bolzano è fra i primi, in Italia, realizzati da un'amministrazione pubblica. Raccoglie le informazioni più importanti e le rende accessibili alle persone con disabilità cognitiva ma non solo. Anche le persone anziane in generale possono beneficiare del servizio grazie alla maggiore comprensibilità dei testi scritti in lingua facile

13 agosto - 18:38

L'ex consigliere comunale è recentemente approdato in Fratelli d'Italia e la storica esponente forzista invita a votare per lui ''un berlusconiano convinto'' e riferendosi al coordinatore regionale aggiunge ''Questo non si chiama cambiamento ma affossamento di un partito in difficoltà''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato