Contenuto sponsorizzato

Omicidio di Rasun: uccise il marito, malato e menomato, con 8 coltellate. Condannata la moglie a 18 anni

Dopo tre anni dall'efferato fatto di sangue, in cui perse la vita con 8 coltellate all'addome il 71enne Kurt Huber, la Corte d'Assise di Bolzano ha condannato la moglie e badante Dzenana Mangafic a 18 anni di carcere per omicidio volontario. I giudici non hanno creduto alla donna, che da sempre nega la propria responsabilità

Pubblicato il - 27 November 2019 - 10:56

BOLZANO. E' stata condannata a 18 anni, infine, l'ex moglie e badante bosniaca Dzenana Mangafic. L'accusa: omicidio volontario del marito Kurt Huber, ucciso con 8 coltellate nel letto del piccolo alloggio sociale della parrocchia in cui era andato a vivere. Soddisfatta la difesa, che aveva chiesto 21 anni e che escludeva che a compiere l'efferato omicidio potesse essere stato qualcun altro da chi, per primo, aveva lanciato l'allarme.

 

Di contro, anche nel giorno della sentenza, la donna 59enne di Sarajevo ha negato la sua responsabilità. “Non ho ucciso io Kurt”, ha ripetuto. Un mantra che continua da quel 4 dicembre 2016 in cui l'uomo, 71 anni, malato e disabile per l'amputazione di una gamba, fu trovato riverso in una pozza di sangue. Da subito, infatti, la prima indiziata fu proprio l'ex moglie.

 

Nel pomeriggio di ieri, alla fine, l'esito più prevedibile: la Corte d'Assise di Bolzano, presieduta dal giudice Carlo Busato, ha ritenuto la donna colpevole del delitto di Rasun di Sotto. La sentenza, in un certo senso, era già scritta, nonostante nel corso delle indagini né l'arma né un chiaro movente fossero stati trovati – sulle mani della Mangafic non vennero riscontrate tracce di sangue, considerando però che Huber assumeva con regolarità medicinali anticoagulanti. Gli indizi di colpevolezza, d'altro canto, risultavano comunque rilevanti.

 

Ma le incongruenze non hanno impedito alla corte di dare per buona la tesi dell'accusa, condannando così la donna a 18 anni di carcere con delle attenuanti del caso. In attesa delle motivazioni, la difesa intende presentare ricorso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 19:43

A livello nazionale esiste un “Fondo per la morosità incolpevole” e un “Fondo per gli sfratti”. Due fondi con milioni di euro ai quali la provincia di Trento e di Bolzano, però, non possono chiedere aiuto. Perché? Hanno voluto creare una propria politica per la casa che però ora con la pandemia non sembra aiutare le tante famiglie in difficoltà

18 January - 13:29

Onda Civica  torna a chiedere le dimissioni di Merler. Interviene anche la consigliera di 'Si può Fare' Silvia Zanetti: "Come si può valutare inadatta la figura di Merler a ricoprire il ruolo istituzionale per le evidenti dichiarazioni e pochi giorni dopo, costruire un accordo che ne preserva l’incarico istituzionale?" Il documento della Lega è firmato dai consiglieri Giuseppe Filippin, Vittorio Bridi, Daniele Demattè e Alessandro Saltori: "Consideriamo disdicevole la ventilata ipotesi di modifica dei tempi di trattazione degli atti"

18 January - 10:39

E' successo a Roana nell'Altopiano di Asiago, quattro cani erano legati alla catena e le guardie sono intervenute per spiegare ai proprietari che  la legge lo vieta 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato