Contenuto sponsorizzato

Ospedale senza telefoni per 45 minuti e cellulari provvisori: ecco il piano per la sostituzione della centralina telefonica

L'intervento è in programma per mercoledì alle 19 al Santa Maria del Carmine. I contatti rimarranno invariati. Per le emergenze è attivo il numero unico del 112

Pubblicato il - 26 febbraio 2019 - 17:51

TRENTO. Un'operazione non semplice, vista l'importanza delle comunicazioni in ambito sanitario, pianificata nei minimi termini. È quella che mercoledì (il 27 febbraio) vedrà la sostituzione della centralina telefonica dell'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto.

 

L'intervento durerà circa 45 minuti e avverrà a partire dalle 19. Un intervallo di tempo in cui l'ospedale non potrà essere contattato telefonicamente dall'esterno, fanno sapere dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari.

 

Ma l'ospedale non rimarrà senza telefono. Per le comunicazioni interne sono stati infatti attivati telefoni fissi e cellulari temporanei che consentiranno appunto le comunicazioni tra le varie strutture ospedaliere e aziendali.

 

Una volta conclusa la fase di installazione del nuovo centralino si procederà, secondo quanto programmato, ai test tecnici per verificare il corretto ripristino del sistema.

 

La pianificazione studiata prevede che verso le 19.45 tutti i telefoni fissi riprendano il loro normale funzionamento.

 

Dopo l'operazione di sostituzione della centralina i numeri telefonici dell'ospedale rimarranno comunque invariati. Il numero per le emergenze sanitarie, che rimarrà raggiungibile, è sempre il 112.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:27

Secondo una prima ricostruzione all’origine dell’incidente potrebbe esserci un sorpasso azzardato. Nel frontale sono rimaste ferite due persone: il 31enne alla guida dell’auto si trova ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato