Contenuto sponsorizzato

Parcheggia l'auto ma sbaglia le misure e precipita ribaltandosi in una scarpata

E' successo attorno a mezzogiorno a Carezza. Sul posto i vigili del fuoco, i soccorsi sanitari e i carabinieri 

Pubblicato il - 17 luglio 2019 - 16:31

NOVA LEVANTE. E' stata estratta dall'auto dai vigili del fuoco e trasportata in ospedale la persona rimasta vittima questa mattina di un incidente in un parcheggio a Carezza.

 

Sulla dinamica di quello che è successo sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri. La persona che si trovava alla guida dell'auto stava parcheggiando quando, ad un certo punto, per motivi ancora da chiarire, ha abbattuto uno steccato ed è finita in una scarpata.

L'auto è scivolata per diversi metri cappottandosi e fermando addosso a dei tronchi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Carezza e di Nova Levante che hanno provveduto ad estrarre la vittima dal veicolo. Ad intervenire anche i sanitari che hanno poi portato la persone con diversi traumi in ospedale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 10:46

Era stato ricoverato al Negrar. Sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e così è deceduto. Nell'incidente si era ferita anche la figlia di 40 anni

24 settembre - 11:50

Al ballottaggio ci sono l'ex sindaco e l'imprenditore Zanin. Decisivo diventa quel 13% che è stato preso dal candidato dell'Svp che, per ovvi motivi, non può imparentarsi con ultra nazionalisti e figure vicine all'ultra destra. Intanto i nostalgici di Casapound salutano il consiglio: '' Siamo i fantasmi di una guerra che non abbiamo fatto, ma siamo i guerrieri di una pace durata troppo a lungo. Ancora qui ci ritroverete tra mille anni e mille anni ancora''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato