Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo della bici in curva e si schianta contro un muro, grave un 55enne

E' successo intorno alle 13.30 lungo la strada statale 421 tra Tavodo e San Lorenzo Dorsino. L'uomo stava scendendo, quando ha perso il controllo della bici in curva e la corsa è finita contro un muro a bordo carreggiata

Immagine di repertorio
Pubblicato il - 22 luglio 2019 - 18:36

SAN LORENZO DORSINO. Gravissimo incidente in bici nelle Giudicarie, un 55enne di Rovereto è finito contro un muro.

 

E' successo intorno alle 13.30 lungo la strada statale 421 tra Tavodo e San Lorenzo Dorsino.

 

L'uomo stava scendendo, quando ha perso il controllo della bici in curva e la corsa è finita contro un muro a bordo carreggiata

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di San Lorenzo Dorsino e permanenti di Trento.

 

Dal capoluogo si è levato in volo anche l'elicottero in quanto l'incidente è apparso fin da subito molto grave.

 

I pompieri hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha prestato le cure al ferito. 

 

Il 55enne è stato stabilizzato e immobilizzato per il trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 20:11

E' successo questo pomeriggio attorno alle 17. Sul posto i vigili del fuoco. E' stato necessario il sorvolo dell'elicottero con il geologo per verificare la situazione

17 agosto - 12:12
Le tracce del plantigrado sono state trovate nelle vicinanze di malga Ora a quota 1.875 metri tra il passo Lavazè in val di Fiemme e Nova Ponente sul versante altoatesino. Le orme sono state rilevate dopo che altre tracce erano state lasciate dal plantigrado nel territorio del comune di Giovo sul versante di Faedo. La Provincia conferma
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato