Contenuto sponsorizzato

Piazza Dante, controlli del reparto prevenzione crimine: fermato un giovane

Non si fermano i controlli contro lo spaccio e la microcriminalità messi in campo dalla forze di polizia in città di Trento

Pubblicato il - 10 luglio 2019 - 21:30

TRENTO. Prosegue senza sosta l'attività di contrasto alla criminalità e allo spaccio nella città di Trento portata avanti dalla polizia e voluta dal questore Giuseppe Garramone.

 

A dimostrarlo sono stati i controlli del reparto prevenzione crimine che si sono svolti ieri in piazza Dante, una delle aree che rimangono ancora fra le più critiche della città soprattutto per quanto riguarda lo scambio della sostanza stupefacente.

 

Le forze dell'ordine, nel corso del pomeriggio hanno effettuato diversi controlli. In uno di questi è stato fermato un giovane che si è subito dimostrato molto agitato tanto da arrivare anche a scagliarsi contro gli agenti.

 

Dopo alcuni momenti concitati il giovane, non senza difficoltà, è stato bloccato ed è stato portato poi in questura per ulteriori controlli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

22 ottobre - 13:03

“Non può esserci nessuna discontinuità con l’esecutivo precedente mantenendo le leggi più rappresentative del governo Lega-M5s”. Così i Dem roveretani chiedono l’abolizione dei decreti sicurezza firmati dall’ex ministro dell’interno Matteo Salvini

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato