Contenuto sponsorizzato

Precipitazioni, un inverno con il 48,4% in meno di pioggia rispetto alla media. Aumenta la temperatura del lago di Levico

Anche l’acqua di superficie del lago di Levico sta subendo gli effetti delle temperature sopra la media. Si registra un trend verso l’alto e ancora più evidenti sono i 4°C di differenza nella temperatura dell'acqua del lago tra fine marzo 2018 e fine marzo 2019

Pubblicato il - 02 aprile 2019 - 13:08

LEVICO. Sembra essere questione di ore e in Trentino terminerà il periodo di siccità che si protrae praticamente dall'inizio dell'inverno. Nel pomeriggio di oggi e soprattutto per i prossimi due giorni, sembra infatti secondo le previsioni che arriverà una perturbazione che porterà precipitazioni e accumuli nevosi anche a quote medio basse.

 

A rilevarlo è Giampaolo Rizzonelli, esperto di meteo e responsabile di MeteoLevicoTerme.it.

 

“L’ultima pioggia a Levico Terme e in genere in Trentino – ha spiegato - risale al 18 marzo e nell’intero mese abbiamo rilevato un totale di soli 17,4 millimetri (1 mm per metro quadrato equivale ad un litro) e quattro giorni piovosi, i giorni 4 – 7- 8 e 18 (per giorno piovoso si intende quello in cui cade almeno 1 mm di pioggia o neve sciolta). La media storica per il mese di marzo sarebbe pari a 60,6 mm e 6 giorni piovosi”.

 

Se guardiamo le precipitazioni dell’inverno 2018/2019 i dati non sono migliori, sono caduti 98,4 mm in 9 giorni piovosi, i valori normali per l’inverno sarebbero pari rispettivamente a 163,8 mm e 16 giorni piovosi. Il totale delle precipitazioni del quadrimestre 1° dicembre 2018 - 31 marzo 2019 è stato pari a 115,8 millimetri in 13 giorni piovosi a fronte di una media di 224,4 millimetri e 22 giorni piovosi, in poche parole è piovuto il 48,4% in meno rispetto alla media.

 

Tornando indietro negli anni troviamo comunque dei mesi di marzo meno piovosi di quello del 2019, ovvero il 2012 (13,6 mm), il 2003 e 1997 (4,8 mm), il 1998 (5,6 mm), il 1996 (14 mm), il 1994 (10,8 mm), il 1976 (1,3 mm), il 1973 (10,1 mm), per non parlare degli anni 1938, 1948 e 1953 quando non ci furono precipitazioni. Il mese di marzo più piovoso fu quello del 1937 con 216,7 mm in 18 giorni piovosi.

 

Alla scarsità di precipitazioni si sono anche “unite” le temperature decisamente sopra la media soprattutto in montagna.

Per quanto riguarda Levico Terme, ha spiegato ancora Rizzonelli, i valori medi del quadrimestre dicembre-marzo sono risultati sopra la media climatologica.

 

Anche la temperatura dell’acqua di superficie del lago di Levico sta subendo gli effetti di queste temperature sopra la media. Nel grafico di fig. 2 si vede l’andamento della temperatura nel periodo 2008-2019 rilevata a fine marzo, ben evidente la linea di tendenza che mostra un trend verso l’alto e ancora più evidenti sono i 4°C di differenza tra fine marzo 2018 e fine marzo 2019.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato