Contenuto sponsorizzato

Prende fuoco una cassettiera in cucina, ma la casa è a 100 metri dai vigili del fuoco: domato l'incendio in pochi minuti

È successo a Revò: l'allarme dato dall'inquilino. Spente le fiamme, è stata fatta la bonifica del materiale bruciato. Qualche danno per il fumo (GUARDA IL VIDEO)

Pubblicato il - 15 maggio 2019 - 20:14

REVÒ. Attimi di paura per un principio d'incendio in un'abitazione, per fortuna però la caserma dei vigili del fuoco volontari era a soli cento metri di distanza.

 

È successo a Revò, attorno alle 18.30. A dare l'allarme lo stesso abitante dell'appartamento che occupa con la moglie. A prendere fuoco è stato, sembra per cause accidentali, un mobiletto con dei cassetti. Le fiamme hanno interessato dei mobili della cucina e si è creata una nube di fumo che ha provocato dei danni alla stanza.

 

 

Immediato (davvero, anche grazie alla vicinanza) l'intervento dei vigili del fuoco volontari di Revò che sono arrivati dalla caserma a un centinaio di metri di distanza.

 

I volontari (in 12 sul luogo dell'incendio) hanno spento le fiamme in pochissimo tempo (un'operazione talmente rapida da non richiedere la partenza dell'autoscala dei vigili del fuoco volontari di Cles, pronti all'intervento), quindi hanno fatto una bonifica del materiale bruciato e ventilato la casa, un appartamento a piano terra.

Un lavoro durato circa un'ora al termine del quale la coppia residente nell'appartamento, una signora e un signore anziani, hanno potuto riprendere possesso della loro casa.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato