Contenuto sponsorizzato

Ricevono 11 tonnellate di topicida da una ditta della Repubblica Ceca e lo abbandonano in un terreno

Sono intervenuti i Nas di Trento. Due persone sono state denunciate per smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali e la loro posizione è stata rimessa al vaglio dell’Autorità giudiziaria

Pubblicato il - 27 luglio 2019 - 10:32

MALLES. Avevano acquistato 11 tonnellate di topicida ma poi invece di distruggerlo lo avevano lasciato abbandonato in un terreno.

 

Due cittadini di Malles e Glorenza sono stati denunciati dai carabinieri all’esito di un accertamento operato presso il loro terreno, congiuntamente ai Nas di Trento.

 

I due, classe 1953 e 1949, avevano ricevuto nel 2015 da una ditta della Repubblica Ceca ben 11 tonnellate di topicida, frutto di una procedura fallimentare, che doveva essere distrutto.

 

Invece il materiale è stato accatastato in un terreno di Malles Venosta, dove i carabinieri lo hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro poiché pericoloso per l’ambiente e la salute pubblica.

 

Tutto il materiale è stato quindi affidato in custodia al Comune di Malles che lo ha recuperato e trasferito in un deposito autorizzato. I due sono stati denunciati per smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali e la loro posizione è stata rimessa al vaglio dell’Autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato