Contenuto sponsorizzato

Ritrovato grazie al passaparola fra gli abitanti il 60enne scomparso oggi in Val di Non

L’uomo è stato rintracciato sano e salvo, nelle ricerche sono stati impegnati otto corpi dei vigili del fuoco e i carabinieri. Ora tutti possono tirare un sospiro di sollievo e tornare a festeggiare il Natale in allegria

Pubblicato il - 25 dicembre 2019 - 13:05

ROMENO. L’allarme è stato lanciato intorno alle 8e30 di questa mattina e subito le prime squadre dei vigili del fuoco si sono mobilitate per ritrovare una persona scomparsa da casa.

 

Fin da subito le ricerche si sono concentrate nella zona tra Romeno e Salter, ma l’uomo sembrava essere sparito senza lasciare traccia.

 

Nelle attività di ricerca, oltre ai carabinieri, sono impegnati ben otto copri dei vigili del Fuoco: Romeno, Cavareno, Salter, Malgolo, Sarnonico, Malosco, Ronzone, Ruffrè.

 

Verso le 11 si è finalmente potuto tirare un sospiro di sollievo, visto che l’uomo, un 60enne residente in zona, è stato rintracciato.

 

Stando a una prima ricostruzione il 60enne aveva abbandonato l'auto vicino al centro abitato di Romeno lungo la strada dopodiché, per cause ancora da chiarire, si è allontanato dall'auto incamminandosi fino ad un paese vicino. L’uomo avrebbe perfino chiesto aiuto cercando di chiamare a casa per dare sue notizie.

 

L’anziano signore è stato quindi raggiunto dai soccorritori, che lo hanno rintracciato grazie al passaparola fra gli abitanti del luogo, il 60enne sta bene ed è incolume.

 

Solo un grande spavento dunque, ad ogni modo i carabinieri stanno verificando le circostanze del caso per ricostruire l’accaduto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 gennaio - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 gennaio - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato