Contenuto sponsorizzato

Scialpinista sbaglia traccia e si trova bloccato sopra sbalzi di roccia

Il 23enne in difficoltà ha lanciato l'allarme intorno alle 16.30 di ieri, sabato 9 novembre, e il soccorso alpino è entrato immediatamente in azione. I soccorsi hanno attivato l'elicottero del Suem che si è levato in volo da Pieve di Cadore per intervenire sul passo Fedaia con 20 metri di verricello

Pubblicato il - 10 novembre 2019 - 15:45

BELLUNO. Un 23enne è stato salvato dal soccorso alpino bellunese. Il giovane stava praticando scialpinismo sul passo Fedaia, quando durante la discesa ha sbagliato traccia.

 

A quel punto lo sportivo si è ritrovato sopra alcuni salti di roccia all'altezza del quinto pilone della seggiovia

 

Il 23enne in difficoltà ha lanciato l'allarme intorno alle 16.30 di ieri, sabato 9 novembre, e il soccorso alpino è entrato immediatamente in azione.

 

I soccorsi hanno attivato l'elicottero del Suem che si è levato in volo da Pieve di Cadore. Una volta individuato e localizzato lo scialpinista, i tecnici del soccorso alpino sono sbarcati sul luogo mediante un verricello di 20 metri.

 

Le unità di soccorso hanno così raggiunto e assicurato il giovane, il quale è stato portato a bordo dell'elicottero. 

 

Da lì è stato elitrasferito all'ospedale di Pieve di Cadore per gli accertamenti e gli approfondimenti del caso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato